Farmaci e sostanze

Questo libro racconta in maniera semplice e schematica gli effetti e i danni provocati dall’uso di droghe, legali e non.

Farmaci e sostanze. Da dove derivano? Solo l’uomo ne fa uso?
Possono aiutarlo? Dove inizia la dipendenza? E tutte creano
dipendenza? Perché alcune sostanze sono legali, altre no?
Cosa s’intende per “principio attivo”?
Queste sono solo alcune delle domande che spesso ci poniamo quando
parliamo di farmaci e sostanze, di droghe.

Questo libro, partendo dalla storia della prima farmacopea
orientale, ci racconta che cosa implicano l’uso e l’abuso di
droghe, legali e non.

Qui sono intesi come farmaci anche le sostanze a funzione
ricreazionale.
Allora eccone in queste pagine una rassegna dettagliata:
caffè, anticoncezionali, alcool, cannabis, nicotina,
amfetamine, eroina e cocaina. Antidolorifici e anestetici.
Sono tutte sostanze che a modo loro hanno cambiato lo stile di vita
dell’uomo, e perciò sono emblematiche di cambiamenti della
società.

Per ogni sostanza l’autore, già direttore del
Neuroscience Centre dei laboratori Merck oggi docente di
farmacologia a Oxford, descrive l’azione e le influenze sul corpo
umano.
Lo fa in maniera esaustiva, ma allo stesso tempo semplice e
schematica.

Non aspettate quindi di trovarvi davanti il solito libro che per
suffragare le proprie tesi ha pagine piene di schemi, grafici e
tabelle e tabelline. Qui ci sono, sì, ma sono essenziali e
non eccessivi. Funzionali alla comprensione.

Un bel libro, anche dal punto di vista estetico.
Un libro esauriente e dettagliato, che merita di essere letto.
Un libro dallo stile scorrevole e colloquiale, talvolta ironico,
che aiuta ad afferrare concetti spesso rarefatti e chiusi in
linguaggi accademici e lontani dalla vita di tutti i giorni.
Da leggere. Per capire.

Articoli correlati