Formazione, fondamentale in Naturopatia

La Naturopatia, che oggi viene anche comunemente chiamata Medicina Olistica, si propone di aiutare l’uomo nella sua interezza dove i molteplici sistemi, completi e complessi, si trovano in un rapporto di divenire progressivo e dinamico

La vita di ogni essere umano, secondo l’ordinamento dato dalle
leggi della Natura, possiede, da sempre, una coerenza causale,
funzionale ed esistenziale, sia nelle sue manifestazioni sane, sia
in quelle patologiche.

Diviene pertanto indispensabile, oggi più che mai,
introdurre nel panorama scientifico dominante una disciplina, la
Naturopatia, che ha per oggetto la conoscenza stessa dell’uomo non
solo come assemblaggio di strutture anatomiche regolato dalle
severe leggi della biochimica e della fisiologia ma come Soggetto
colto nella sua interezza.

D’altro canto, come abbiamo ricordato in precedenza, le antiche
“culture mediche di tradizione”, pur non essendo edotte sulla
composizione atomica della materia, sull’anatomia o sulle leggi
chimiche e fisiche che governano la vita, disponevano di una
profonda conoscenza del mondo naturale, frutto di millenari
riscontri e verifiche che nel corso dei secoli hanno costituito
l'”ars terapeutica”.

E’ pertanto auspicabile che l’evoluzione della Medicina Olistica si
identificherà nell’integrazione tra il Naturopata e il
Medico Chirurgo, per questo motivo diviene sempre più
importante l’aspetto “formativo” del Naturopata il quale
dovrà sempre di più evolversi culturalmente al fine
di poter interagire con il mondo medico scientifico.
La formazione, quindi, quale elemento fondamentale della
Naturopatia! E’ pertanto auspicabile che le Università si
facciano promotrici di Corsi di Formazione e di Perfezionamento in
Naturopatia rafforzando così una “nuovo modo di pensare”
privo di assurdi preconcetti e dicotomie.

Una vera e propria Accademia dove regni il confronto costruttivo
fra i diversi professionisti volto al miglioramento della
qualità di vita dell’individuo moderno.

Gianluca Favero

Articoli correlati