Fotovoltaico integrato. Ad Ancona

L’integrazione architettonica del fotovoltaico nell’edilizia è la strada che il settore ha intrapreso per evolvere e migliorare sia dal punto di vista dell’estetica che delle prestazieni. Lo si è visto…

L’integrazione architettonica del fotovoltaico nell’edilizia
è la strada che il settore ha intrapreso per evolvere e
migliorare sia dal punto di vista dell’estetica che delle
prestazieni. Lo si è visto anche durante
l’ultimo Solarexpo
, a Verona.

E oggi il trend è confermato dalla realizzazione da parte di
Energy Resources, azienda che ad oggi ha realizzato oltre 400
impianti per 70 MWp di fotovoltaico e 7 MW di geotermico, di una
delle più grandi
installazioni fotovoltaiche
ad integrazione
totale al mondo.

È stato infatti connesso alla rete elettrica un impianto a
tetto da 7 MW, realizzato per il Gruppo
Tontarelli
, azienda leader nello stampaggio degli
articoli casalinghi in plastica negli stabilimenti di
Castelfidardo, in provincia di Ancona.

Grazie a questo impianto, che alimenterà l’intero sito
produttivo di Castelfidardo, saranno evitate ogni anno l’immissione
in atmosfera di circa 9700
tonnellate di CO2
.

“Un progetto estremamente complesso che ha messo alla prova le
capacità organizzative, progettuali e di lavorazione di
Energy Resources e realizzato nei tempi prestabiliti”, ha
commentato Enrico Cappanera amministratore delegato
dell’azienda.

“L’impianto – ha aggiunto – è il frutto di una forte
sinergia tra cliente e fornitore e rappresenta una magnifica
sintesi di tecnologia e valore estetico, elementi alla base di ogni
nostro progetto: è in grado di produrre ogni anno oltre 7
milioni di kilowatt/ora di energia elettrica pulita, pari al
consumo medio di circa 2400 famiglie, senza alcuna emissione
inquinante e, grazie all’integrazione totale, senza alcun impatto
visivo, anzi, aggiungendo eleganza ad un sito industriale. E questo
grazie alla sfida che molti imprenditori sanno cogliere”.

Il progetto ha visto inoltre l’impiego del brevetto Energy
Resources “Barra a doppia T”, realizzazione che trasforma la
struttura di montaggio dei pannelli in sistema per la
canalizzazione delle acque.

Articoli correlati
7 città del futuro

Città e territori intelligenti. Comunicazioni tra edificio ed edificio, tra macchina e macchina, con gli uomini, tra gli uomini. Ecosistemi interdipendenti interconnessi. Un network di persone e cose che hanno un linguaggio comune.

Nasce la prima collana solare

Un “Rinascimento dell’energia” in mostra a Vicenza. Dopo un concorso per selezionare le migliori soluzioni, i migliori progetti e i prodotti tecnologici “eleganti e sostenibili”.

Anche Parah sceglie il sole

Produce già energia rinnovabile l’impianto fotovoltaico inaugurato pochi giorni fa a Gallarate, sede di Parah Spa, realtà conosciuta a livello internazionale nel mondo della moda per la produzione di costumi…