Freerunning. Trova la tua disciplina

Con questo libro Foucan, vuole insegnare non solo la disciplina fisica, ma anche le basi che la sorreggono e le permettono di esistere.

Sébastien Foucan da bambino, insieme agli amici,
correva, saltava e giocava a Lisses, nella banlieue parigina. La
sfida era quella di muoversi in modo diverso in città,
evitando di camminare sui marciapiedi come tutti gli altri. E’
così che a poco a poco prendeva vita una disciplina: il
parkour, letteralmente “corsa ad ostacoli”. Da lì, con
un’attenzione all’individuo, alla sinuosità dei suoi
movimenti e alla loro spettacolarità, si affinò il
freerunning. Da un’attività meramente fisica, è
maturata così un’attività spettacolare, l’arte del
movimento e dell’azione.

 

Certo, senza conoscenza, pratica e allenamento il freerunning
è un’attività molto pericolosa, tanto che Foucan lo
specifica in apertura del libro: non ci si improvvisa freerunners.

 

E’ un libro che miscela sequenze fotografiche, che danno
subito l’immagine di spettacolarità e plasticità, con
piccoli consigli di vita quasi zen, come se le regole della
disciplina fossero delle regole universali per uno stile di vita
migliore, ecologico, fondamentalmente basato su una consapevolezza
e una conoscenza del proprio corpo e delle proprie risorse. Con
questo libro infatti Foucan, che ha dato prova della sua
abilità artistica anche nel filmCasino Royale” e nel video
“Jump” di Madonna, vuole insegnare non solo la disciplina fisica,
ma anche le basi che la sorreggono e le permettono di esistere: “il
freerunning è un’arte che permette alla gente di crescere
fisicamente e spiritualmente secondo il proprio percorso, non
quello della società”.

 

Un libro da leggere, da guardare, da sfogliare. Incuriosisce,
fa davvero sentire la fisicità: “la tua vita come una
strada, le tue sensazioni come guida, il tuo corpo come
veicolo”.

Articoli correlati
Vivere da angeli

In questo libro l’autore, fondatore dei City Angels di Milano (tornano gli “angeli”), ci racconta attraverso piacevoli capitoli che cosa significa essere angeli.

Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.