Ogm

Frenare gli OGM per decreto

Decreto sulla coesistenza tra agricoltura tradizionale/biologica e campi OGM: in Consiglio dei Ministri regole severe per frenare le contaminazioni.

Ogm

Il ministro dell’agricoltura Gianni Alemanno presenterà
al Consiglio dei Ministri un decreto che prevede regole severe
per:
– evitare la contaminazione transgenica dei campi tradizionali e

biologici

– il rispetto delle leggi regionali, nella stragrande maggioranza
contrarie agli
OGM

– la protezione della
purezza delle sementi

– la
responsabilità civile
di chi usa piante
transgeniche: chi inquina e contamina, dovrà pagare.

Presentando il
decreto sulla coesistenza
oggi a Palazzo
Rospigliosi, il ministro ha affermato: “L’Italia, in ambito
europeo, ha il massimo numero di piante selvatiche affini a quelle
coltivate e quindi la contaminazione
OGM
con le specie selvatiche è
altamente probabile”.

Pieno appoggio al ministro anche dalla Confederazione Italiana
Agricoltori, che ora chiede anche una sospensione temporanea della

commercializzazione delle varietà
OGM
.

Ricordiamolo, sono 1.112 i Comuni italiani che hanno aderito
alla campagna “Liberi da Ogm” promossa da Coldiretti e che hanno
adottato delibere per vietare la diffusione sul proprio territorio
di Organismi Geneticamente Modificati: 12 intere regioni, alle
quali si aggiungerà a breve l’Emilia Romagna.

“Non si tratta di un atteggiamento ideologico. E’ necessario
garantire il diritto delle imprese agricole di continuare a
produrre alimenti non contaminati da biotech: lo richiedono il
mercato, i coltivatori, i cittadini”. Queste le parole di Paolo
Bedoni, Presidente di Coldiretti.


Stefano Carnazzi

Articoli correlati