Genius, il minieolico che funziona… sempre

Un brevetto tutto italiano. Una tecnologia nata per funzionare con qualsiasi tipo di vento e in grado di produrre l’energia necessaria ad un’utenza domestica anche con una leggera brezza.

Una turbina minieolica ad asse
verticale, in grado di produrre energia con qualsiasi tipo di vento
e proveniente da qualsiasi direzione. È questa la
genialità di Genius, la nuova tecnologia
brevettata dall’ingegnere Orlando Lozzi e assemblata negli
stabilimenti di Pettoranello, in provincia di Isernia.

 

Si tratta di una piccola rivoluzione nel campo dell’eolico
perché questa piccola turbina, perfetto
esempio di quella che viene definita come “generazione
distribuita”, è in grado di produrre l’energia necessaria ad
un’utenza domestica anche con una leggera brezza.

 

La tecnologia delle pale, del rotore e dei magneti è
stata studiata inoltre per rispondere alla diversa
direzionalità delle correnti e in grado di funzionare anche
con venti di bassa quota. Le pale raccolgono anche una leggera
brezza, concorrendo alla formazione di un “vortice” interno
contribuendo ad incrementare le forze nella direzione più
utile all’incremento della coppia.

 

La soluzione ideale per l’uso domestico è il modello da
60 kWe, chiamato Slotwind, una turbina di medie dimensioni,
silenziosa e garantita 30 anni. Ciò che la rende una
soluzione attuabile è la possibilità di godere di
tariffe incentivanti, come con il fotovoltaico, oltre al fatto di
non dover sottostare ad alcun registro, quindi con tempi di
allacciamento alla rete certamente più brevi.

 

Come spiegato dallo stesso ingegner Lozzi: “Le
proprietà di questa tecnologia possono essere così
riassunte: mancanza di impatto ambientale, completa
silenziosità, più capacità produttive a
parità di flussi ventosi, capacità di captare
l’energia dei venti locali e la diffusività sul
territorio”.

Articoli correlati