Genova, un anno dopo: un successo

Tre giorni nel nome di Giuliani. Erano previsti 20.000 manifestanti sono arrivati in 100.000.

Mentre l’inchiesta su quanto avvenne nel luglio scorso è
ancora ferma alle indagini preliminari, i movimenti no global si
sono riuniti per non dimenticare.

La giornata sabato è stata scandita dall’attesa per il
concentramento in Piazza Alimonda. Al mattino, il Genoa legal forum
– il gruppo di legali che si occupa della difesa dei manifestanti –
si è riunito al teatro della Corte per parlare di
“Verità e giustizia sui fatti di Genova”: documenti e
testimonianze per raccontare che cosa sta succedendo al Palazzo di
Giustizia. Nel pomeriggio i due cortei previsti si sono svolti
senza incidenti: 500 persone hanno marciato verso il carcere e
più di 100.000 hanno bloccato la città, in maniera
civile e pacifica, per tutta il resto della giornata, il Comitato
piazza Carlo Giuliani e la famiglia hanno organizzato una non-stop
in piazza Alimonda distribuendo vino per brindare in sua
memoria.

Molti gli eventi ma molte anche le ferite ancora aperte, i pensieri
e i timori di chi c’era allora e anche questa volta per
interrogarsi sui tragici avvenimenti di un anno fa e per
testimoniare la propria solidarietà ai genitori di
Carlo.

Due inviati di LifeGate ci portano il resoconto di quanto è
accaduto e alcune interviste con importanti personaggi

Articoli correlati