Giampaolo Fabris: “Grazie Marco. Le tue imprese sono testimonianza del societing”

Giampaolo Fabris, grande innovatore del marketing italiano, presidente del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione nella Facoltà di Milano, scrive una lettera a Marco Roveda.

Grazie Marco.

Se ci sono stati precursori che hanno interpretato e
preceduto Societing queste sono state indubbiamente le tue imprese.
Sin da quando, di fatto, con Scaldasole introducesti non solo il
biologico ma anche un nuovo modo di produrre.

Ricordo una tua pagina di pubblicità
dell’epoca in cui presentavi le “tue operaie” : c’era la foto delle
tue mucche che producevano il latte e ognuna aveva un nome. Non un
artificio pubblicitario ma la rappresentazione reale dell’amore per
chi ti produceva il latte, che tu andavi a mungere e le chiamavi
proprio davvero con il loro nome (di battesimo stavo per dire).

Ricordo anche che il mantenimento degli standard
elevati di qualità ti portava fuori mercato: la confezione
in cartone dello yogurt che tu avevi adottato, un materiale
naturale riciclabile, costa dieci volte di più della
plastica usata da tutte le aziende del settore. Che il problema del
packaging ecocompatibile nemmeno scalfiva i loro pensieri.

Quando mi chiedesti un aiuto per cedere Scaldasole
perché con le tue risorse, da solo, non avresti mai potuto
assicurare al biologico una diffusione elevata ricordo un lungo
colloquio con i manager della Heinz – la multinazionale che aveva
comperato la Plasmon che poi acquisì Scaldasole – negli
Stati Uniti per spiegare loro lo straordinario investimento, anche
in termini di immagine, nel farsi promotori di una diffusione del
biologico del mondo utilizzando expertise e know how
Scaldasole.

Ma quei signori, che avevano il ketchup e i baked
beans – i loro prodotti storici – nel cervello, nel cuore e nel
portafoglio, valutarono soltanto un’opportunità commerciale.
Del biologico non importava niente.

E poi la tua avventura che prosegue tutt’ora con
LifeGate. Tra le cose che tengo in casa mi è particolarmente
caro un certificato – un tuo regalo – quando mettesti a Impatto
Zero, di fatto riforestando una parte di territorio, ciò che
dell’ambiente avrei consumato nella mia vita.

I valori di cui scrivi e che ispirano la tua azienda
sono una tangibile testimonianza del societing. Assai più
esplicativi di un qualsiasi trattato.

Giampaolo Fabris

Articoli correlati