Giro d’Italia 2010 a Impatto Zero

Maglia bianca al ministero dell’Ambiente, come simbolo della collaborazione tra il ministero e il Giro d?Italia per promuovere trasporti ecosostenibili e biodiversit

dalla Gazzetta dello Sport

Il Ministero dell’Ambiente sigla la maglia
bianca che sarà assegnata al corridore con meno di 25 anni
meglio posizionato nella classifica generale. A partire dall’8
maggio, quando la gara inizierà ad Amsterdam per poi finire il
30 maggio a Verona, la classifica per la conquista della maglia
bianca sarà aggiornata quotidianamente: sarà sempre
vestita dai giovani che stanno emergendo nel panorama del ciclismo
mondiale.

La maglia bianca è sempre stato un progetto fortemente
sostenuto dall’indimenticabile Candido Cannavò. In occasione
della presentazione della partnership il direttore del Giro
d’Italia Angelo Zomegnan ha consegnato al Ministro Prestigiacomo
una maglia bianca con la scritta “Stefania” sulla schiena,
augurandosi di vederla indossata nel corso del Giro d’Italia e
magari nel corso di una pedalata. Augurio rinnovato dai campioni
Mario Cipollini e Paolo Bettini. “Il Giro si sente legittimamente
orgoglioso di far parte del progetto del Ministero dell’Ambiente,
che sarà presente al Giro con la Maglia Bianca del miglior
giovane (ciclisti nati dal 1 gennaio 1985 per questa edizione)” –
ha dichiarato Zomegnan – “Il Giro d’Italia diventa strumento ideale
per il Ministero per fare sistema. Celebreremo il 9 maggio la
giornata nazionale della bicicletta durante la seconda tappa del
Giro in Olanda e consegneremo come dote 477 comuni toccati dal
nostro grande evento”.

Oltre a questa scelta che avvicina ulteriormente il Ministero al
mondo dello sport e dei giovani, il Giro d’Italia offre un
articolato sistema di sinergie per favorire la penetrazione delle
iniziative ministeriali. In primo luogo il Giro d’Italia ha portato
in dote ben 477 comuni italiani, tutti quelli interessati dal
passaggio del Giro d’Italia nel 2010, pronti a promuovere lo
spirito della Giornata Nazionale della Bicicletta. Milioni di
persone che saranno avvicinate dai messaggi ministeriali e saranno
partecipi delle promozioni di politiche di sviluppo e mobilità
sostenibile nelle città italiane.

Il Giro d’Italia favorirà, con il suo percorso, la
volontà del Ministero di richiamare l’attenzione sul valore
della biodiversità raccolta nei parchi nazionali e nelle zone
marine protette. Il passaggio del Giro, dei corridori e dei media
internazionali nelle vicinanze di queste importantissime aree
ambientali permetterà al Ministero di richiamare l’attenzione
sul lavoro fatto e i progetti in corso, oltre ad incentivarne la
visita.

Il prossimo 22 maggio sarà la giornata nazionale della
biodiversità, una data che arriva mentre il Giro d’Italia e in
pieno svolgimento, offrendo così un’ulteriore importante
ribalta. Un grande evento come il Giro d’Italia richiama sulle
strade oltre 5 milioni di persone che generano gioia ed entusiasmo
ma anche emissioni di CO2. Per compensare queste emissioni il
Ministero dell’Ambiente contribuisce alla piantumazione di alberi
nei Parchi del Gargano, Cilento e Cinque Terre per il Progetto
Green, realizzato con l’intervento tecnico e consulenziale di
LifeGate che, per primo in Italia, concretizza gli intenti del
Protocollo di Kyoto: riduce le emissioni di anidride carbonica e le
compensa contribuendo alla creazione e tutela di foreste in
crescita in Italia e nel mondo.

L’iniziativa gode inoltre del sostegno del Gruppo Saint-Gobain,
specializzato nella produzione e commercializzazione di soluzioni
innovative per l’edilizia moderna con un’attenzione al risparmio
energetico, al comfort acustico e alla sostenibilità
ambientale.

Fonte: Gazzetta.it

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…

Il fotovoltaico diventa solidale

Conergy, azienda tedesca con sede anche nel nostro Paese, ha realizzato un nuovo impianto fotovoltaico per la Yaowawit School and Lodge, la casa di accoglienza e di formazione gestita dall’organizzazione…

La Bp pagher

La Bp ha ammesso le sue colpe e ha deciso di mettere la parola fine ai negoziati con i delegati dell’amministrazione Obama. La società britannica si è dichiarata colpevole dell’intero…

Il sole in Val di Non produce elettricit

Un impianto da 511,20 kWp di potenza in grado di produrre più di 500 MW all’anno, arrivando a coprire più del 34% del fabbisogno energetico dello stabilimento di produzione della…