Best practice

Google premia la tecnologia per la sostenibilità

In molti casi la tecnologia viene in nostro soccorso: ci semplifica la vita, rende veloci e agili i nostri spostamenti, efficienti le nostre scelte. Google ha voluto premiare chi la usa con successo per affrontare questioni sociali ed ambientali.

Il gigante di Mountain View ha lanciato pochissimi giorni fa i
Global Impact Awards, ovvero premi
per le organizzazioni no profit che utilizzano approcci tecnologici
e innovativi per affrontare alcune delle sfide umane più
difficili; la prima tornata ha dato 23 milioni di dollari a sette
organizzazioni.

Il WWF ha ricevuto una donazione di 5
milioni di dollari per debellare il mercato nero delle specie
protette: il commercio illegale di specie selvatiche, il cui valore
stimato 7-10 miliardi di dollari all’anno, devasta specie
minacciate di estinzione, danneggia gli ecosistemi e minaccia i
mezzi di sussistenza locali e la sicurezza degli ecosistemi.

Il WWF userà il suo premio per proteggere la fauna
selvatica in via di estinzione, come elefanti, rinoceronti e tigri
attraverso sopralluoghi aerei per monitorare bracconieri e per
implementare sensori specializzati di etichettatura delle specie.
Nel comunicato stampa l’organizzazione ha sottolineato che “il
premio permetterà di testare tecnologie avanzate, ma
facilmente replicabili, nei paesaggi africani e asiatici”.

Articoli correlati