H2R, l’auto a idrogeno più veloce del mondo

L’idrogeno non consente soltanto la propulsione di vettori spaziali: BMW ha dimostrato le potenzialità di questa tecnologia applicata alle automobili.

“I nove record segnano l’ingresso nell’era dell’idrogeno. La
tecnologia BMW ha già percorso parecchia strada. Adesso,
assieme alle comunità politiche ed industriali, dobbiamo
trasformare in realtà, la nostra visione di mobilità
sostenibile”. Lo ha dichiarato Burkhard Göschel, membro del
Consiglio di Amministrazione del Gruppo BMW, dopo l’impresa.

Riuscendo a battere nove record mondiali presso la pista ad alta
velocità di Miramas in Francia, il Gruppo BMW ha dimostrato
chiaramente come l’idrogeno possa sostituire efficacemente i
combustibili tradizionali senza che il conducente debba scendere a
compromessi in termini di prestazioni dinamiche.

Le caratteristiche tecniche della macchina da record H2R
confermano questa superiorità, grazie ad un motore sei litri
12 cilindri capace di sviluppare una potenza superiore ai 210 kW
(285 CV). Questo motore permette al prototipo di accelerare da 0 a
100 km/h in circa 6 secondi e di raggiungere una velocità
massima di 302,4 km/h. Basato sul motore a benzina della 760i, il
motore a combustione interna di idrogeno vanta le tecnologie
più avanzate come la fasatura completamente variabile
VALVETRONIC brevettata da BMW.

Le principali modifiche apportate al motore riguardano il
sistema di iniezione del combustibile adattato dalla BMW alle
speciali caratteristiche ed esigenze della propulsione a idrogeno.
La vettura da record H2R ha beneficiato dei vantaggi dello sviluppo
di motori BMW bivalenti della prima berlina premium a benzina e
idrogeno prodotta in serie: BMW lancerà infatti una vettura
a doppia alimentazione basata sull’attuale Serie 7 entro la fine
del ciclo di vita del modello, introducendo così la prima
vettura di questo tipo in grado di marciare sia a idrogeno che a
benzina.

Il prototipo H2R ha ottenuto i seguenti record in termini di
tempo e velocità raggiunte:
( tempo in secondi / velocità in km/h )
– Chilometro lanciato: 11,993 / 300,190
– Miglio lanciato: 19,912 / 290,962
– 1/8 di chilometro da fermo (0-125 m.) : 9,921 / 72,997 (0-125
m.)
– 1/2 chilometro da fermo (0-500 m): 14,993 / 96,994
– 1/2 miglio da fermo (0-804,672 m): 17,269 / 104,233
– Miglio da fermo (0-1.609,344 m): 36,725 / 157,757
– 10 miglia da fermo (0-16.093,44 m): 221,052 / 262,094
– Chilometro da fermo (0-1.000 m): 26,557 / 135,557
– 10 chilometri da fermo (0-10.000 m): 146,406 / 245,892

BMW ha stabilito questi record non soltanto per dimostrare la
potenza e le prestazioni di cui è capace il motore a
idrogeno, ma anche per certificarne affidabilità e
resistenza. In questa fase BMW si sta concentrando sul motore a
combustione interna semplicemente perché tale propulsore,
data la somma totale di tutte le sue caratteristiche, offre ancora
i maggiori vantaggi.

Alessandro
Marchetti Tricamo

Articoli correlati