Happy hour, happy theatre!

Teatro Franco Paerenti, ore 18.30, fino all’8 febbraio

Lo scopo di “Happy hour, happy theatre!” è evidente: trasformare sempre
più i teatri in luoghi di incontro, di socializzazione, di
scambio di opinioni, in orari accessibili a tutti e a prezzi modici
(solitamente una decina di euro).

In particolare, il teatro Franco Parenti ha lanciato, il 16
gennaio scorso, la rassegna “Il teatro alle 18.30”, in cui propone
una serie di spettacoli preceduti da un “tè delle cinque”
(earl grey da sorbire con una fetta di torta) e seguiti
dall’aperitivo vero e proprio.

La prima delle rappresentazioni in cartellone è un’opera
di Ionesco, Delirio a due, con Bob Marchese e Fiorenza
Brogi, in scena fino all’8 febbraio.
I prossimi spettacoli della rassegna saranno Avanti e
indietro
(di e con Rosalina Neri) a febbraio e La bruttina
stagionata
(dal romanzo di Carmen Covito, per la regia di
Franca Valeri con Gabriella Franchini) a marzo.

Ore 17.30 Torta e biscotti, costo 4 euro
Ore 18.30 Spettacolo, costo 10 euro
Ore 19.30 Aperitivo con assaggi, costo 7 euro.

Chiara
Boracchi

Articoli correlati
Le citazioni più belle per sempre #3

Le citazioni che LifeGate quotidianamente pubblica sulla sua pagina Facebook sono scelte da libri (veri), antologie, racconti, romanzi e dialoghi di film.

Lo scienziato felice

Per trovare il nostro pensiero non dobbiamo seguire i condizionamenti sociali, ma rimetterli in discussione. Ci sono due tipi di arte: quella che genera piacere e quella che genera felicità.

Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.