Harvard University: l’eolico potrebbe alimentare il pianeta

Tutto il fabbisogno di energia elettrica del mondo potrebbe essere soddisfatto dalla forza del vento. E gli Stati Uniti sarebbero potenzialmente in grado di produrre da soli, con il vento, energia sufficiente per tutto il mondo.

Uno studio della Harvard University di Boston afferma che la
produzione eolica degli Stati Uniti potrebbe, da sola, soddisfare
la domanda mondiale di energia. Lo studio è stato pubblicato
sulla rivista dell’Accademia americana delle scienze – Pnas – da
Michael McElroy della School of engineering and applied sciences,
Harvard University di Boston.

Una rete di turbine da 2,5 megawatt di potenza, posizionate in
modo da non danneggiare l’ambiente – ovvero nei territori non
forestali, dove non ci sono ghiacciai e in aree non urbane – che
operi ad appena il 20% della capacità, basterebbe a produrre
un quantitativo di energia pari a oltre 40 volte il consumo globale
di elettricità.

Il risultato proviene da simulazioni dei campi di vento e
utilizza dati forniti dal sistema Goddard Earth observing system
data assimilation system (Geos-5 Das). Sezionando il globo in aree
di 3.300 chilometri quadri ciascuna, i ricercatori hanno calcolato
la velocità dei venti in aree non urbane, non forestali e
senza ghiacci. E così hanno avuto un’immagine
dell’elettricità potenzialmente producibile dalle turbine,
sulla base della velocità dei venti, della densità
dell’aria, della distanza tra le turbine e della dimensione delle
loro eliche.

Articoli correlati