Ho sognato una banca…etica

Quella di Banca etica è soprattutto una storia di incontri. Di sguardi, di sorrisi, di abbracci, di viaggi, di progetti comuni. Di intese.

Banca Etica è nata nel 1999 a Padova. Un sogno che si
è realizzato poco a poco attraverso i gruppi Mag (Mutua
Autogestione), le organizzazioni non profit, l’associazionismo e il
commercio equo e solidale. E’ una banca che sostiene e promuove
iniziative a sfondo sociale e ambientale, che gestisce i risparmi
con azioni che operano nel pieno rispetto dell’uomo e della natura.
E’ una banca che si preoccupa delle conseguenze non economiche
delle azioni economiche, che punta alla trasparenza, al bene
comune, “unica al mondo riattiva le energie delle associazioni, dei
movimenti e le mette in circolo, le aiuta a trasformarsi in
progetti, interventi iniziative”.

Leggendo questa storia ci si sente coinvolti in un circolo
virtuoso. Ci si sente avvinti alle emozioni del
protagonista-narratore, Fabio Salviato, che in collaborazione con
Mauro Meggiolaro descrive i dieci anni della Banca Etica, i suoi
esordi tra le difficoltà, le incertezze, le paure e una
costante fondamentale: la voglia di farcela.

Quella di Banca etica è soprattutto una storia di incontri.
Di sguardi, di sorrisi, di abbracci, di viaggi, di progetti comuni.
Di intese. Viene voglia di conoscere tutti gli uomini e le donne
che hanno partecipato direttamente o indirettamente a questo
progetto, di stare ore a parlare con loro, di porgere loro
tantissime domande perché si sentono l’energia delle azioni,
la potenza degli sforzi, il vigore delle idee.

Un libro godevolissimo, che si legge come un romanzo. Ci si
appassiona, si seguono le vicende dei protagonisti con
partecipazione. Ci si commuove. Ci si arrabbia anche. Ma vedrete,
è una storia vera. Per fortuna!

 

Siamo anche su WhatsApp. Segui il canale ufficiale LifeGate per restare aggiornata, aggiornato sulle ultime notizie e sulle nostre attività.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
Milano, cani in aula per aiutare i bambini con difficoltà a leggere ed esprimersi

Un’empatia intima, naturale che si sviluppa con lo sguardo, con la postura, con la vicinanza. Grazie a due “cani lettori”, Ruh e Belle, un gruppo di bambini con difficoltà di linguaggio e di espressione ha scoperto il piacere della lettura. Il tutto nella scuola Giovanni Battista Perasso di via Bottego, nella periferia di Milano, grazie a un progetto realizzato

Cinque libri per bambini sulle famiglie arcobaleno

Educare i bambini alla diversità, al di là di ogni pregiudizio e intolleranza. Raccontare loro le famiglie arcobaleno e tutte le tipologie di nucleo familiare esistenti, facendo anche in modo che l’uguaglianza di genere sia un punto fermo nella loro formazione e nella loro crescita. Una sfida a cui genitori ed educatori non possono sottrarsi, e che può

Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

La prima cosa che fece Tiziano Terzani, giornalista e scrittore scomparso nel 2004, collaboratore di testate importanti come Der Spiegel, Repubblica e Corriere della Sera, all’indomani dell’11 settembre fu scrivere una lettera all’amico e direttore del Corriere della Sera, Ferruccio de Bortoli. La intitolò “Una buona occasione” e in essa raccolse le sue considerazioni sull’attacco