I cristalli elestiali

Particolarmente efficaci in caso di confusione emotiva, i cristalli elestiali sanno aiutarci come guide sapienti a superare i momenti difficili.

I cristalli elestiali sono dei quarzi caratterizzati dall’assenza
di fenditure, presupposto che permette alla luce di riflettersi su
tutta la superficie, rendendoli splendenti.

Sono particolarmente utili quando abbiamo bisogno di prendere il
giusto distacco da situazioni dolorose, da emozioni difficili da
sopportare, come la perdita di una persona cara, del proprio lavoro
oppure quando la paura di non farcela blocca le nostre energie
interiori.

Per entrare in contatto con il cristallo elestiale, in sintonia con
le sue vibrazioni, è bene eseguire degli esercizi di
rilassamento e collocare il cristallo in corrispondenza del chakra
della corona: questa posizione ci aiuterà a chiarire i
pensieri più confusi, attivando la nostra intuizione ed
eliminando le emozioni che influiscono negativamente su di noi.

I cristalli elestiali vengono altresì impiegati nelle sedute
di recupero di tossicodipendenti, per la loro capacità di
rafforzare la volontà, di donare energia e di potenziare la
capacità di guarigione insita in ciascun individuo.
Possono quindi essere di aiuto contro ogni forma di dipendenza,
come quella da fumo, da cibo, da alcol, per le quali si consiglia
una meditazione da eseguire sdraiati, con il cristallo nella mano
destra, durante la quale, con l’aiuto della respirazione,
visualizzare l’energia proveniente dalla terra potenziata dal
cristallo stesso, che si diffonde in tutto il corpo.

Tra le dipendenze dannose dalle quali allontanarci c’è
naturalmente anche il denaro, ed è per questo che viene
raccomandata alle persone avare e meschine, sulle quali le “pietre
del distacco” possono rimuovere l’esagerato senso del possesso.

Anna Paioncini

Articoli correlati