I lavori di settembre

I vecchi giardinieri giapponesi erano soliti affermare che in settembre la natura “dona agli uomini tutto ciò che serve”

L’equinozio d’autunno.
Si tratta di un periodo molto ricco di frutti, sia spontanei, sia
coltivati. La prima settimana del mese è la più
indicata per la raccolta dei fiori e in particolare di aster,
crisantemi, dalie e gladioli, i cui colori risultano più
vividi del solito grazie all’approssimarsi dell’equinozio d’autunno
(21 settembre).

Le perturbazioni create dalle forti maree equinoziali fanno sentire
il loro influsso soprattutto nel periodo che va dalla luna piena
all’ultimo quarto. Durante questa settimana è consigliabile
ridurre al minimo, o meglio ancora evitare, ogni intervento sulle
piante.

NEL
FRUTTETO

NELL’ORTO

Mimmo
Tringale

Direttore del mensile Aam Terra Nuova

Articoli correlati