Sessanta prodotti rivoluzionari secondo Well-Tech

Un albero solare alto tre piani, che di giorno immagazzina energia e di notte la rilascia nella pubblica piazza; una minicentrale di riciclaggio domestica disegnata da Bmw; il pulmino ibrido ispirato allo storico Volkswagen che in campeggio apre una tenda fotovoltaica?

La bici a cinque ruote, la poltrona per le neo-mamme per
allattare… Ecco le ?tecnologie che – promette il Well-Tech Award
– rivoluzioneranno il nostro stile di vita?. Si tratta dei migliori
progetti per l?ambiente, la salute e il lifestyle.

L?Artemide Solar Tree, l?Ecopod, il Caravan Verdier ci vengono
presentati insieme ad altri sessanta prodotti: c?è l?Oled
bianco, ciè il led organico che fa luce bianca e fredda che
consuma pochissima energia e promette di mandare in pensione
lampadine ? anche quelle fluorescenti – e televisori LCD.
C?è la giostra per bambini collegata alla pompa idrovora per
i pozzi dei paesi in via di sviluppo: dove l?energia usata è
appunto quella? dei bambini. C?è la bottiglia che depura
l?acqua rendendola potabile grazie all?energia solare, poi miniauto
elettriche, il prototipo di Segway senza manubrio ? quel biciclo
che così consente di muoversi più agilmente in
città, progetti di grattacieli del futuro e nuovi aiuti
tecnologici per disabili.

All+ – Panca Loco
Sistema progettato da Ivan Palmini. Una gamma di progetti dalle
panchine alla segnaletica orizzontale e verticale, dai dissuasori
alle isole di sosta coperte. Le panchine sono caratterizzate da due
fondamentali scelte: l?impiego di alluminio e acciaio per gli
elementi costruttivi e rivestimenti intercambiabili. Modulare anche
il lato della seduta, ed ecologica la scelta dell?alluminio,
materiale totalmente riciclabile.

Aptera Motors ? Typ-1
Design
modernissimo frutto di un intenso studio aerodinamico: la coda
è sfuggente, le ruote sono carenate, mentre l’abitacolo ha
una singolare forma a goccia. L’aspetto scenografico si conclude
con le porte ad apertura ad ali di gabbiano e tre schermi video
touch screen. Veicolo a tre ruote immatricolato come una moto e a
zero emissioni: la trazione sulla singola ruota posteriore è
elettrica. Velocità massima 130 km/h, in curva si piega come
una moto. In vendita anche in Italia alla fine del 2008.

Artemide ? Solar
Tree
Affascinante, splendido, interessantissimo
progetto di illuminazione urbana, riuscitissima simbiosi tra design
pionieristico ed ecotecnologia. Di giorno utilizza l?energia dei
pannelli solari per ricaricare le batterie e al tramonto
(riconosciuto monitorando l?uscita dei pannelli solari) accende le
sorgenti Led fino all?alba. Al progetto Artemide ideato da Ross
Lovegrove ha collaborato Sharp Solar, azienda leader a livello
mondiale per la produzione di celle solari.

Bmw Group Designworks Usa – Ecopod E1
Series
Dopo aver inserito una lattina d?alluminio o una
bottiglia di plastica attraverso l?apposito foro del coperchio, si
preme il pedale per innescare il meccanismo che compatta la lattina
o la bottiglia. Quando il pedale viene rilasciato il contenitore
riciclabile viene lasciato cadere nel recipiente interno che
può raccogliere fino a 50-60 pezzi. Raccoglie comodamente
vetro, carta e altri rifiuti riciclabili. I due ideatori di Ecopod
si sono affidati al BMW Group Designworks USA per realizzare
quest’idea.

Sun Ovens International – Global Sun
Oven
Interessante applicazione dell?energia solare per
cucinare pietanze senza costi in termini di energia e senza
emissioni. Il cibo può essere stufato, bollito o cotto al
vapore a temperature comprese tra i 180 e i 200 °C attraverso
l?energia fornita dal sole.

Greenbottle
Ideata da Martin
Myerscough e fabbricata in Gran Bretagna. C?è uno strato
esterno di polpa di cartone riciclato (la stessa tecnologia del
classico cartone delle uova) e uno strato interno di plastica
biodegradabile ottenuta da amido di mais. Lo strato esterno
preserva il contenuto da urti, facilita il trasporto e la vendita;
terminato il latte questo strato viene gettato tra la carta mentre
quello interno si biodegrada in sei settimane. Costa il 30% in meno
rispetto alle bottiglie di plastica. Addio Tetrapak?

Cnr-Isof (Istituto Per La Sintesi Organica E
La Fotoreattività, Consiglio Nazionale Delle Ricerche) –
Oled Bianco
Luce fredda, risparmi elettrici
impensabili, forme plasmabili. La ricerca sugli OLED va avanti da
15 anni e oggi questa nuova sorgente d’illuminazione può
essere molto efficiente ed avere un?elevata luminosità,
libertà di forme, colore e una varietà di bianco che
va dall?opaco ?a specchio? al trasparente! Col miglioramento di
materiali, ottiche e produzione tecnologica gli OLED sono la nuova
frontiera della luce. In 10 anni sostituiranno le lampadine a
fluorescenza e a incandescenza. OLLA è il primo passo verso
questa meta.

Verdier Light Caravaning – Verdier Solar
Power
Come l?originale VW Westfalia è stato il
simbolo della cultura hippy, il nuovo Verdier Solar Power si fa
espressione di una nuova cultura con i propri rituali, basata
sull?energia sostenibile e sul piacere di sentirsi auto-sufficienti
e indipendenti. Il veicolo è alimentato dal motore ibrido
(benzina o diesel + elettrico) con un sistema di pannelli
fotovoltaici ?Sun Tracker? per dare energia a strumenti e GPS. Il
tetto del camper si solleva per creare una zona notte per due e su
entrambi i lati s’apre un?ampia veranda.

Lifesaver Systems – Lifesaver
Bottle
Una bottiglia a forma di borraccia che produce
velocemente al suo interno acqua potabile filtrata e sterile. Come
funziona? La immergi nella pozza d?acqua, anche stagnante, e grazie
a un sistema di nanofiltrazione non fa passare a che sia più
grande di 15 nanometri. I batteri, anche quelli più piccoli,
son grandi 200 nanometri, i virus 25; quindi, non ci passano. Un
sistema molto maneggevole, pratico ed efficace. E salvavita.

Fiat Professional – Centro Ricerche Fiat –
Panda Oxalis
La famosa vetturetta è stata
attrezzata per la produzione di acqua destinata al consumo umano,
per servire come unità mobile in caso di emergenza, quando o
per disasri naturali o per mancanza di acquedotti l?acqua dovesse
venire a mancare. Questa Panda ha a bordo un modulo di trattamento
acque interamente automatizzato e monitorato. La purezza
batteriologica è garantita da uno sterilizzatore a lampada
UV. Con un litro di gasolio si producono 45 litri d?acqua depurata,
ma il sistema di alimentazione è completato da quattro
pannelli fotovoltaici posizionati sul tettuccio.

Playpumps International – Playpump Water
Systems
Semplice e geniale: il movimento rotatorio del
carosello aziona l’idrovora che pompa l’acqua dalle falde del
sottosuolo in una cisterna. L’acqua è così
disponibile per essere attinta tramite una fontana con semplice
rubinetto. In questo modo l’eventuale acqua in eccesso viene
rimandata nel pozzo. Una bella idea per affrontare il problema
dell’approvvigionamento idrico in Africa senza utilizzare energia –
se non quella naturale dei… bambini.

Alberto Meda e Francisco Gomez Paz – Solar
Bottle
Ha anche un bellissimo design questa bottiglia
piatta, squadrata, in plastica leggera con una faccia trasparente e
una colore alluminio per aumentare la riflessione dei raggi solari:
serve a rendere potabili i quattro litri d’acqua che contiene
sfruttando la tecnologia Solar Water Disinfection. Il trattamento
incanala i raggi UV-A e infrarossi dell?energia solare per
distruggere i patogeni nell?acqua contaminata. La si riempie e la
si appoggia di lato al sole per 6 ore. Una maniglia appositamente
studiata integra la regolazione angolare in funzione della
latitudine per migliorare l?esposizione al sole.

Streetsurfer International Ltd –
Streetsurfer
La curva viene impostata piegando il
corpo come si farebbe su una tavola da surf, su uno snowboard o
skateboard. Il sistema di sospensioni incredibilmente leggero
trasforma la guida in un?esperienza più confortevole per
qualsiasi utente, eliminando la paura di cadute o incidenti. Queste
caratteristiche contribuiscono a fornire un?entusiasmante
esperienza di guida che incoraggia il divertimento e il fitness
attraverso un mezzo di trasporto ecologico.

Handsfree Transporter – Handsfree
Transporter

Altro sistema innovativo per gli spostamenti in città.
Evoluzione del Segway, a differenza del suo precursore non ha
nessun manubrio! Grazie ad un sistema di pedali, infatti,
sarà possibile accelerare e frenare a seconda delle
esigenze, solo coi piedi. Permette di muoversi a 20 km/h. Dopo una
carica di 5 ore è in grado di percorrere 15 km a 21 km/h.
Può portare 105 kg, ne pesa 48.

Columbia University – The Vertical
Farm
Andare a far la spesa al piano terra d?un
grattacielo comprando, dall?ortolano, le verdure coltivate ai piani
alti? Chissà. È il futuro proposto dalla Columbia
University insieme ad alcuni studi di architettura per un
grattacielo urbano ad elevato contenuto tecnologico per coltivare
cibi bio. Si utilizzano tecniche di coltivazione idroponica,
aereoponica; la produzione sarebbe indipendente dalle stagioni;
inoltre la contiguità tra il luogo di coltivazione ed il
luogo di vendita porterebbe a una drastica riduzione dei trasporti.
Oltre a questi, ci sono altri aspetti di risparmio energetico:
fonti rinnovabili, scarti di coltivazione come biomasse e acque
ripotabilizzate con trattamento di evapo-traspirazione.

Trerè Hosiery Innovation – Fennec
Runningshirt
Shirt per correre. Grazie al materiale
(Xitanit) di cui è costituita e alla sua struttura
tridimensionale può mantenere un ottimale temperatura
corporea – con tecnologie di climatizzazione che si ispirano alla
soluzioni in natura, alla volpe del deserto: la sua pelliccia
argentata infatti riflette i raggi solari evitandole il
surriscaldamento a dispetto delle temperature ambientali. Xitanit
riflette fino al 30% dei raggi solari. Il materiale funziona da
scudo termico, impedendo al calore di penetrare all?interno, allo
stesso tempo l?alto grado di conduttività dello Xitanit
induce il calore del corpo verso l?esterno. Inoltre il sistema 3D
BionicSphere ridistribuisce il sudore su una più ampia
superficie facilitando la sua evaporazione.

Leura ? Mimmama?
Poltrona progettata per aiutare le neo-mamme e facilitare
l?allattamento al seno eliminando i disagi del dopo parto
specialmente in presenza di ferite chirurgiche o complicanze: la
seduta è modellata in modo da non creare pressioni sulle
parti doloranti e anzi supportare le braccia. Realizzata in
materiale morbido di dolce sensazione tattile con braccioli alti ed
ampi per sostenere il bambino nelle diverse posizioni
dell?allattamento, morbido poggiapiedi e poggiatesta particolare
sia a destra che a sinistra per scaricare le tensioni del collo
della mamma che, con la testa reclinata, può guardare il suo
bambino mentre succhia. Pur altamente funzionale, non ha una
connotazione ospedaliera, ma è una scultura: l?immagine
poetica di una donna che accoglie in grembo la neo-mamma per darle
sollievo, protezione e sostegno.

Questi sono alcuni dei progetti selezionati e premiati dal Well
Tech Award, una rassegna unica in Italia, aperta al pubblico a
Palazzo Isimbardi a Milano dal 16 al 20 aprile 2008. Quest?anno, a
far da cornice, c?è anche un futuribile scenario
architettonico costruito con materiali? ceramici di Ariostea.

Articoli correlati

I sessanta prodotti che rivoluzioneranno il nostro stile di vita. Secondo Well Tech

Un albero solare alto tre piani, che di giorno immagazzina energia e di notte la rilascia nella pubblica piazza; una minicentrale di riciclaggio domestica disegnata da Bmw; il pulmino ibrido ispirato allo storico Volkswagen che in campeggio apre una tenda fotovoltaica?

La bici a cinque ruote, la poltrona per le neo-mamme per
allattare… Ecco le tecnologie che – promette il Well Tech Award
– rivoluzioneranno il nostro stile di vita.

L’Artemide Solar Tree, l’Ecopod, il Caravan Verdier ci vengono
presentati insieme ad altri sessanta prodotti: c’è l’Oled
bianco, c’è il led organico che fa luce bianca e fredda che
consuma pochissima energia e promette di mandare in pensione
lampadine, anche quelle fluorescenti – e televisori LCD.
C’è la giostra per bambini collegata alla pompa idrovora per
i pozzi dei paesi in via di sviluppo: dove l’energia usata è
appunto quella dei bambini. C’è la bottiglia che depura
l’acqua rendendola potabile grazie all’energia solare, poi miniauto
elettriche, il prototipo di Segway senza manubrio, quel biciclo
che così consente di muoversi più agilmente in
città, progetti di grattacieli del futuro e nuovi aiuti
tecnologici per disabili.

All+ – Panca Loco
Sistema progettato da Ivan Palmini. Una gamma di progetti dalle
panchine alla segnaletica orizzontale e verticale, dai dissuasori
alle isole di sosta coperte. Le panchine sono caratterizzate da due
fondamentali scelte: l’impiego di alluminio e acciaio per gli
elementi costruttivi e rivestimenti intercambiabili. Modulare anche
il lato della seduta, ed ecologica la scelta dell?alluminio,
materiale totalmente riciclabile.

Aptera Motors Typ-1
Design
modernissimo frutto di un intenso studio aerodinamico: la coda
è sfuggente, le ruote sono carenate, mentre l’abitacolo ha
una singolare forma a goccia. L’aspetto scenografico si conclude
con le porte ad apertura ad ali di gabbiano e tre schermi video
touch screen. Veicolo a tre ruote immatricolato come una moto e a
zero emissioni: la trazione sulla singola ruota posteriore è
elettrica. Velocità massima 130 km/h, in curva si piega come
una moto. In vendita anche in Italia alla fine del 2008.

Artemide Solar
Tree
Affascinante, splendido, interessantissimo
progetto di illuminazione urbana, riuscitissima simbiosi tra design
pionieristico ed ecotecnologia. Di giorno utilizza l?energia dei
pannelli solari per ricaricare le batterie e al tramonto
(riconosciuto monitorando l?uscita dei pannelli solari) accende le
sorgenti Led fino all?alba. Al progetto Artemide ideato da Ross
Lovegrove ha collaborato Sharp Solar, azienda leader a livello
mondiale per la produzione di celle solari.

Bmw Group Designworks Usa – Ecopod E1
Series
Dopo aver inserito una lattina d?alluminio o una
bottiglia di plastica attraverso l?apposito foro del coperchio, si
preme il pedale per innescare il meccanismo che compatta la lattina
o la bottiglia. Quando il pedale viene rilasciato il contenitore
riciclabile viene lasciato cadere nel recipiente interno che
può raccogliere fino a 50-60 pezzi. Raccoglie comodamente
vetro, carta e altri rifiuti riciclabili. I due ideatori di Ecopod
si sono affidati al BMW Group Designworks USA per realizzare
quest’idea.

Sun Ovens International – Global Sun
Oven
Interessante applicazione dell?energia solare per
cucinare pietanze senza costi in termini di energia e senza
emissioni. Il cibo può essere stufato, bollito o cotto al
vapore a temperature comprese tra i 180 e i 200 °C attraverso
l?energia fornita dal sole.

Greenbottle
Ideata da Martin
Myerscough e fabbricata in Gran Bretagna. C?è uno strato
esterno di polpa di cartone riciclato (la stessa tecnologia del
classico cartone delle uova) e uno strato interno di plastica
biodegradabile ottenuta da amido di mais. Lo strato esterno
preserva il contenuto da urti, facilita il trasporto e la vendita;
terminato il latte questo strato viene gettato tra la carta mentre
quello interno si biodegrada in sei settimane. Costa il 30% in meno
rispetto alle bottiglie di plastica. Addio Tetrapak?

Cnr-Isof (Istituto Per La Sintesi Organica E
La Fotoreattività, Consiglio Nazionale Delle Ricerche) –
Oled Bianco
Luce fredda, risparmi elettrici
impensabili, forme plasmabili. La ricerca sugli OLED va avanti da
15 anni e oggi questa nuova sorgente d’illuminazione può
essere molto efficiente ed avere un?elevata luminosità,
libertà di forme, colore e una varietà di bianco che
va dall?opaco ?a specchio? al trasparente! Col miglioramento di
materiali, ottiche e produzione tecnologica gli OLED sono la nuova
frontiera della luce. In 10 anni sostituiranno le lampadine a
fluorescenza e a incandescenza. OLLA è il primo passo verso
questa meta.

Verdier Light Caravaning – Verdier Solar
Power
Come l?originale VW Westfalia è stato il
simbolo della cultura hippy, il nuovo Verdier Solar Power si fa
espressione di una nuova cultura con i propri rituali, basata
sull?energia sostenibile e sul piacere di sentirsi auto-sufficienti
e indipendenti. Il veicolo è alimentato dal motore ibrido
(benzina o diesel + elettrico) con un sistema di pannelli
fotovoltaici ?Sun Tracker? per dare energia a strumenti e GPS. Il
tetto del camper si solleva per creare una zona notte per due e su
entrambi i lati s’apre un?ampia veranda.

Lifesaver Systems – Lifesaver
Bottle
Una bottiglia a forma di borraccia che produce
velocemente al suo interno acqua potabile filtrata e sterile. Come
funziona? La immergi nella pozza d?acqua, anche stagnante, e grazie
a un sistema di nanofiltrazione non fa passare a che sia più
grande di 15 nanometri. I batteri, anche quelli più piccoli,
son grandi 200 nanometri, i virus 25; quindi, non ci passano. Un
sistema molto maneggevole, pratico ed efficace. E salvavita.

Fiat Professional – Centro Ricerche Fiat –
Panda Oxalis
La famosa vetturetta è stata
attrezzata per la produzione di acqua destinata al consumo umano,
per servire come unità mobile in caso di emergenza, quando o
per disasri naturali o per mancanza di acquedotti l?acqua dovesse
venire a mancare. Questa Panda ha a bordo un modulo di trattamento
acque interamente automatizzato e monitorato. La purezza
batteriologica è garantita da uno sterilizzatore a lampada
UV. Con un litro di gasolio si producono 45 litri d?acqua depurata,
ma il sistema di alimentazione è completato da quattro
pannelli fotovoltaici posizionati sul tettuccio.

Playpumps International – Playpump Water
Systems
Semplice e geniale: il movimento rotatorio del
carosello aziona l’idrovora che pompa l’acqua dalle falde del
sottosuolo in una cisterna. L’acqua è così
disponibile per essere attinta tramite una fontana con semplice
rubinetto. In questo modo l’eventuale acqua in eccesso viene
rimandata nel pozzo. Una bella idea per affrontare il problema
dell’approvvigionamento idrico in Africa senza utilizzare energia –
se non quella naturale dei… bambini.

Alberto Meda e Francisco Gomez Paz – Solar
Bottle
Ha anche un bellissimo design questa bottiglia
piatta, squadrata, in plastica leggera con una faccia trasparente e
una colore alluminio per aumentare la riflessione dei raggi solari:
serve a rendere potabili i quattro litri d’acqua che contiene
sfruttando la tecnologia Solar Water Disinfection. Il trattamento
incanala i raggi UV-A e infrarossi dell?energia solare per
distruggere i patogeni nell?acqua contaminata. La si riempie e la
si appoggia di lato al sole per 6 ore. Una maniglia appositamente
studiata integra la regolazione angolare in funzione della
latitudine per migliorare l?esposizione al sole.

Streetsurfer International Ltd –
Streetsurfer
La curva viene impostata piegando il
corpo come si farebbe su una tavola da surf, su uno snowboard o
skateboard. Il sistema di sospensioni incredibilmente leggero
trasforma la guida in un?esperienza più confortevole per
qualsiasi utente, eliminando la paura di cadute o incidenti. Queste
caratteristiche contribuiscono a fornire un?entusiasmante
esperienza di guida che incoraggia il divertimento e il fitness
attraverso un mezzo di trasporto ecologico.

Handsfree Transporter – Handsfree
Transporter

Altro sistema innovativo per gli spostamenti in città.
Evoluzione del Segway, a differenza del suo precursore non ha
nessun manubrio! Grazie ad un sistema di pedali, infatti,
sarà possibile accelerare e frenare a seconda delle
esigenze, solo coi piedi. Permette di muoversi a 20 km/h. Dopo una
carica di 5 ore è in grado di percorrere 15 km a 21 km/h.
Può portare 105 kg, ne pesa 48.

Columbia University – The Vertical
Farm
Andare a far la spesa al piano terra d?un
grattacielo comprando, dall?ortolano, le verdure coltivate ai piani
alti? Chissà. È il futuro proposto dalla Columbia
University insieme ad alcuni studi di architettura per un
grattacielo urbano ad elevato contenuto tecnologico per coltivare
cibi bio. Si utilizzano tecniche di coltivazione idroponica,
aereoponica; la produzione sarebbe indipendente dalle stagioni;
inoltre la contiguità tra il luogo di coltivazione ed il
luogo di vendita porterebbe a una drastica riduzione dei trasporti.
Oltre a questi, ci sono altri aspetti di risparmio energetico:
fonti rinnovabili, scarti di coltivazione come biomasse e acque
ripotabilizzate con trattamento di evapo-traspirazione.

Trerè Hosiery Innovation – Fennec
Runningshirt
Shirt per correre. Grazie al materiale
(Xitanit) di cui è costituita e alla sua struttura
tridimensionale può mantenere un ottimale temperatura
corporea – con tecnologie di climatizzazione che si ispirano alla
soluzioni in natura, alla volpe del deserto: la sua pelliccia
argentata infatti riflette i raggi solari evitandole il
surriscaldamento a dispetto delle temperature ambientali. Xitanit
riflette fino al 30% dei raggi solari. Il materiale funziona da
scudo termico, impedendo al calore di penetrare all?interno, allo
stesso tempo l?alto grado di conduttività dello Xitanit
induce il calore del corpo verso l?esterno. Inoltre il sistema 3D
BionicSphere ridistribuisce il sudore su una più ampia
superficie facilitando la sua evaporazione.

Leura ? Mimmama?
Poltrona progettata per aiutare le neo-mamme e facilitare
l?allattamento al seno eliminando i disagi del dopo parto
specialmente in presenza di ferite chirurgiche o complicanze: la
seduta è modellata in modo da non creare pressioni sulle
parti doloranti e anzi supportare le braccia. Realizzata in
materiale morbido di dolce sensazione tattile con braccioli alti ed
ampi per sostenere il bambino nelle diverse posizioni
dell?allattamento, morbido poggiapiedi e poggiatesta particolare
sia a destra che a sinistra per scaricare le tensioni del collo
della mamma che, con la testa reclinata, può guardare il suo
bambino mentre succhia. Pur altamente funzionale, non ha una
connotazione ospedaliera, ma è una scultura: l?immagine
poetica di una donna che accoglie in grembo la neo-mamma per darle
sollievo, protezione e sostegno.

Questi sono alcuni dei progetti selezionati e premiati dal Well
Tech Award, una rassegna unica in Italia, aperta al pubblico a
Palazzo Isimbardi a Milano dal 16 al 20 aprile 2008. Quest’anno, a
far da cornice, c’è anche un futuribile scenario
architettonico costruito con materiali ceramici di Ariostea.

Articoli correlati