IBM e il futuro dello sport

Gi

Le e-mails, gli sms con i risultati delle partite, i canali
tematici? Oggi chi vuole, può vivere al ritmo degli eventi
sportivi. Ma non solo.

Sul campo, la tecnologia ha influito moltissimo nel modo in cui
i giocatori si allenano. Oggi ogni partita può essere
seguita con decine di telecamere che riprendono ogni azione sotto
un angolo diverso. Grazie a queste tecnologie nascono gli sportivi
di nuova generazione.

Dopo ogni partita, campionato o competitizione, l?atleta
può guardare insieme al proprio coach le azioni, quello che
è stato fatto, e capire meglio, tramite i diversi angoli
dell?azione, cosa migliorare e come migliorare.

E fra 3 o 5 anni fa? Come la tecnologia rivoluzionerà lo
sport?

Le telecamere e i microchips sono ora cosi affidabili che
c?è addirittura chi dice che nel futuro, lo sport non
avrà più bisogno di uomini per arbitrare le
partire!

Possiamo pensare che la tecnologia rivoluzionerà anche il
modo in cui guardiamo lo sport dal nostro divano: oggi guardiamo le
immagini che la TV decide di farci vedere; ma nel futuro si
può prevedere che potremmo guardare una partita da diversi
angoli, e scegliere noi stessi come vogliamo guardare una partita.
E anche decidere da che angolo rivedere un?azione imperdibile.

Saremmo noi ad avere la scelta. Anche dal divano saremmo
più attivi e interrattivi.

Articoli correlati
Donne ancora troppo poco presenti nel settore dell’energia

Cresce la percentuale di donne con formazione tecnico-scientifica, ma i ruoli apicali sono ancora appannaggio degli uomini all’interno delle organizzazioni e imprese dei settori dell’efficienza energetica, delle fonti rinnovabili e delle tecnologie low-carbon.

La doppia elica del dna compie 65 anni

Il 28 febbraio del 1953 quattro grandi ricercatori scoprirono “il segreto della vita”, la doppia elica del dna, il primo passo di un lungo viaggio, quello dell’ingegneria genetica.