IBM punta sulla ricerca e premia l’Italia

L’obiettivo della proposta è di trovare una serie di metodologie teoriche e di strumenti mirati alla realizzazione di Sistemi Informativi “proporzionati all’energia”, che prevedano un consumo di energia secondo la quantità di lavoro svolta. Ad oggi, invece, i sistemi sono per lo più sottoutilizzati ed eseguono molte attività non essenziali. E questo fa sì che

L’obiettivo della proposta è di trovare una serie di
metodologie teoriche e di strumenti mirati alla realizzazione di
Sistemi Informativi “proporzionati all’energia”, che prevedano un
consumo di energia secondo la quantità di lavoro svolta.

Ad oggi, invece, i sistemi sono per lo più sottoutilizzati
ed eseguono molte attività non essenziali. E questo fa
sì che l’Information Technology entri a pieno titolo tra le
attività più energivore nel mondo della tecnologia. E
la prima conseguenza è che l’impatto dell’IT sul budget
energetico diventi sempre più significativo, sia per i
consumi, sia per i costi aziendali.

In questo progetto di ricerca, vengono analizzate due dimensioni
relative all’impatto ambientale dell’IT: la progettazione dei
Sistemi Informativi in un’ottica di minor consumo energetico, e
l’utilizzo dei Sistemi Informativi volti alla riduzione delle
risorse necessarie per elaborare le informazioni e per archiviarle
una volta elaborate.

La professoressa Pernici propone lo studio di Sistemi informativi
basati su servizi adattivi, che utilizzino al meglio le risorse
disponibili nei centri di servizi. L’adattività dei servizi
dipenderà dalla variabilità nell’utilizzo del sistema
da parte degli utenti, dalla disponibilità delle risorse
energetiche che alimentano i centri, dalle diverse configurazioni
architetturali, da variabili ambientali. Si stima che la
modalità proposta possa portare a un miglioramento
dell’efficienza energetica dei centri di servizi del 20%, pur
preservando la qualità del servizio.

Il nuovo progetto sul Green Information Systems è appena
stato avviato e verrà finanziato nell’ambito del 7°
programma Quadro della Commissione Europea (“7th EU Framework
Program on ICT – Information and Communication Technologies”) sul
tema relativo alle ICT per l’efficienza energetica. Il risultato
più atteso da questo progetto è l’incremento di
efficienza energetica nei Centri Servizi IT per oltre il 25%.
L’efficacia delle soluzioni proposte saranno validate attraverso
ampi test con partner in Italia e in Germania.

Articoli correlati