Il clima a San Rossore

Si svolge nella Riserva Naturale San Rossore un meeting internazionale sul clima. Partecipano scienziati, ambientalisti e personalità del mondo politico.

Un momento di confronto e di analisi sulle problematiche globali
legate al clima e ai suoi effetti sul mondo animale e vegetale.
Proprio mentre stanno giungendo notizie di eccezionali piogge
monsoniche dall’India nord-orientale che hanno causato centinaia di
morti, almeno otto milioni di sfollati e distrutti i raccolti,
l’indiano Rajendra K.Pachauri riferisce nel meeting sui cambiamenti
climatici già accaduti. Seguono due punti di vista espressi
da due scienziati americani di opinioni contrastanti sul
perchè il clima cambia. Le ripercussioni che i cambiamenti
climatici possono avere sulla pace nel mondo vengono discusse in
una tavola rotonda da Al Gore, ex Vice Presidente Usa, dal
Presidente della Regione Toscana Claudio Martini e da Romano Prodi.
Segue tutto un ventaglio di argomenti correlati al clima, come
cibo, energia, educazione ambientale, il rapporto tra uomo e
natura.

Sorprende, positivamente, come ormai esiste una rete di
scienziati estesa in tutti i continenti, che operano sulla base di
una visione olistica, tenendo presente che tutto dipende da tutto,
che ogni argomento va affrontato considerandolo parte di una
realtà più complessa.

Amministratori politici, ricercatori, scrittori, dirigenti di
organizzazioni ambientaliste e movimenti, tutti insieme a
confrontarsi e cercare soluzioni per problemi che alla fine
coinvolgono tutti, sia chi vive in paesi colpiti dai cambiamenti e
si vede costretto a lottare contro siccità o alluvioni, sia
chi vive in paesi meno colpiti ma si vede confrontato con grandi
flussi di emigrazione.

Rita
Imwinkelried

Articoli correlati