Il consiglio del mese di maggio

Frizioni con il sale per una pelle dolce e morbida. Avrete certamente notato che i bagni in mare rendono la cute morbida e vellutata. A maggio bagni di sale

La bella stagione è alle porte. Come fare a prendere la

prima tintarella
in modo uniforme e senza stress per
la pelle?

Un passo importante è la preparazione dell’epidermide.
Conviene liberarla da un cumulo eccessivo di strato corneo,
costituito da “cellule morte”, ma al tempo stesso non bisogna
aggredirla con sistemi troppo energici. Lo strato corneo, infatti,
è un’importante barriera di protezione.

Per fortuna esiste un rimedio naturale e molto economico che
è proprio amico della pelle: il sale marino integrale.

Avrete certamente notato che i bagni in mare rendono la cute
morbida e vellutata. Il merito è tutto del sale che ha un
effetto blandamente levigante e al tempo stesso ammorbidente.
Potete giocare d’anticipo e fare addirittura un delicato “peeling
sulla pelle di tutto il corpo, con frizioni di sale. E’ preferibile
utilizzare sale marino integrale, ricco di tutti i minerali e
oligoelementi presenti nella fonte originaria.

Ecco come procedere:
Bagnate un poco la pelle di tutto il corpo. Versate circa quattro
cucchiai di sale marino integrale fine in un piatto fondo e
aggiungete due cucchiai d’acqua. Mescolate e prendetene un pizzico
per volta sul palmo delle mani. Strofinate la pelle con questo
impasto di sale leggermente umido.

Iniziate dalle estremità e frizionate in direzione del
cuore. L’intensità della frizione dipende dal gusto
personale.

Alla fine dell’operazione fate una doccia tiepida oppure
immergetevi nella vasca da bagno.
La pelle rimarrà rosea e morbida.

Potete ripetere la frizione una volta alla settimana.

Variante: al sale potete aggiungere due o tre gocce
d’olio essenziale
, per esempio
rosmarino
per dare una sferzata d’energia,
lavanda
per favorire un sonno rilassante,
arancio
o ginepro per combattere la cellulite.

Gudrun Dalla Via

Articoli correlati