Il lavastrade ibrido in scena a Brooklyn

In questi giorni le strade di Brooklyn sono affollate di turisti e newyorchesi alle prese con i regali di Natale. A ripulire dopo i festeggiamenti ci penseranno i mezzi della nuova flotta ibrida di lavastrade.

L’attesa per l’anno nuovo è sempre
densa di aspettative e novità. Per i newyorchesi una
è già realtà e contribuirà a tenere
pulita la città: si tratta della flotta di esemplari del
primo macchinario lavastrade che rispetta l’ambiente.

I mezzi che ripuliranno “la città che
non dorme mai” sono gli stessi che vediamo in azione nelle nostre
città, provvisti di spazzole rotanti e di ugelli, ma hanno
una particolarità che li contraddistingue: sono a
propulsione ibrida.

Solitamente infatti la maggior parte di questi
veicoli è equipaggiata con motori diesel ma, nella
città narrata da Woody Allen, un’azienda ha pensato che si
potesse apportare una modifica per abbinare la pulizia delle strade
a un maggior rispetto dell’ambiente:
Allianz
(azienda Usa che produce macchinari
industriali, in particolare destinati alle operazioni di igiene
urbana) ha quindi creato la prima macchina lavastrade a propulsione
ibrida del mondo e i primi esemplari sono entrati in servizio
recentemente a New York.

Tecnicamente parlando il macchinario mantiene
un motore Diesel (in questo caso, un Cummins da 6,7 litri), ma
accanto al motore a gasolio troviamo un propulsore elettrico da 160
kW alimentato da due batterie al litio. La vera innovazione
però, consiste nel fatto che sia la trazione sia le spazzole
rotanti ricevano energia elettrica: queste ultime infatti vengono
azionate da un sistema elettroidraulico che riceve energia da un
generatore da 60 kW.

Articoli correlati