Energia. Il mondo

A chi va bene pagare 100 euro in pi

Con il
prezzo del petrolio
a 71,40 dollari a Londra e 70
dollari e 45 cent al barile – prezzo di chiusura ieri sera a Wall
Street, di soli 40 centesimi inferiori a quello raggiunto quando
l’uragano Katrina s’abbatté sulle raffinerie americane – i
mass-media avanzano timori di gravi conseguenze sull’economia di
molti paesi. L’ultimo aumento sarebbe dovuto… alle crescenti
tensioni tra Iran e Washington (e ai relativi timori di un’azione
militare americana); alla preoccupazione di problemi nella
produzione nigeriana; ai 300.000 barili al giorno che ancora
mancano all’industria americana a causa dell’uragano Katrina…

Ma com’è possibile che il
petrolio greggio
6 anni fa (un lustro fa, non un
secolo fa), costava 15 dollari al barile, mentre oggi ne costa
oltre 70? Come è possibile un rincaro del 400%?

Perché le maggiori compagnie petrolifere mondiali hanno
registrato l’anno scorso il record assoluto nei profitti?

Perché l’anno scorso Eni e Enel hanno registrato profitti
(e dividendi) record?

Sono quasi 3mila milioni le tonnellate di petrolio bruciate nel
mondo per energia e trasporti, e 23.000
milioni di tonnellate di CO2
emesse in atmosfera ogni
anno. La CO2 causa effetto serra. Quali sono i costi dei disastri
ambientali e sulla salute correlati a inquinamento all’effetto
serra?

Quanto petrolio c’è ancora nel mondo?

Noi possiamo rispondere solo a questa. Quali costi
paghiamo in bolletta
?
In seguito all’emanazione del decreto Bersani (D.lgs n.79/99) sono
stati individuati questi elementi che compongono il prezzo
dell’energia elettrica:
– Costi di generazione (Fornitore)
– Costi di dispacciamento (Terna Spa)
– Costi di trasporto (Distributore locale)
– Oneri generali di sistema (Oneri sostenuti nell’interesse del
sistema elettrico)
– Imposte erariali e addizionali (Stato)
– Iva sulle voci precedenti.
La liberalizzazione incide solamente sui “costi di generazione”.
Cioè. Se solo potessimo scegliere un fornitore di energia da
fonti rinnovabili, e non da petrolio o derivati, potremmo ottenere
una cascata di risparmi. Ambientali ed economici.

Articoli correlati