Il Natale tra gli insetti

Il momento in cui si torna bambini, il leggero e bellissimo tremore al cuore mentre si scartano i regali. Anche gli insetti amano scambiarsi doni.

Esistono diverse specie che si scambiano teneri doni. Gli
scambiatori di regali “seriali” sono dei piccoli ditteri predatori:
i famosi (per noi entomologi) embididi. I maschi di queste belle
moschine hanno l’abitudine di catturare un insettino, incartarlo in
un involucro di seta e offrirlo alla femmina. “Che animo
romantico!”, direte voi, “che opportunista!”, diciamo noi
entomologi.

I maschi degli empididi infatti fanno questo regalo alla
femmina, non per vederla sorridere, ma piuttosto per non finire tra
le loro fauci. Bisogna infatti sapere che le femmine empididi hanno
la pessima abitudine, finito l’accoppiamento, di mangiarsi il
proprio partner. Il regalo “alimentare” permette al maschio di
prolungare il periodo di accoppiamento e di scappare ad ali
spiegate appena l’insettino donato è stato divorato.

Ma la furbizia degli embididi non finisce qui. Pensate infatti al
povero embidide deciso a conquistarsi una compagna. Deve andare a
caccia per i prati in cerca di un insettino. Quando finalmente l’ha
trovato, deve rincorrerlo tra i fili d’erba e questa caccia
è tutt’altro che scontata nel suo esito: spesso l’insettino
riesce a farla franca e a scappare. E siccome l’amore continua a
pungere il cuore, nonostante la fatica e la delusione bisogna
ricominciare da capo. Invece, quando finalmente riesce a catturare
una preda, l’embidide deve ucciderla (per quanto pacifista, non
violento e allergico al sangue) e impacchettarlo con fili e fili di
seta, manco fosse un serial killer raffinato, alla Hannibal the
Cannibal. Insomma, alla fine di questa operazione l’embidide
è talmente stanco che preferisce una scusa per non andare
con la compagna.

Per evitare questo cilecca, che cosa fanno questi moschini?
Prendono un petalo di un fiore (che fa sempre colpo…), lo
avvolgono con la seta e lo donano alla femmina, la quale inizia a
scartarlo mentre il maschio inizia l’accoppiamento. Quando il
regalo viene scartato completamente, la femmina, che di certo non
è una romanticona, si volta verso il traditore per
mangiarselo, ma è troppo tardi: il furbone è
già volato verso altri lidi.

 

Ma non è finita qui: alcuni embididi pensano che le
loro compagne non brillino per l’intelligenza e quindi le raggirano
in maniera ancor meno faticosa. Pensate che questi furbacchioni
fanno un bel pacchettino di seta contenente… un bel niente.
Evidentemente questi maschi pensano che è sì faticoso
catturare un insetttino come regalo, ma lo sia altrettanto staccare
un pezzetto di petalo di fiore. Allora questi pigroni si presentano
alla femmina con il loro regalo e, mentendo sapendo di mentire, lo
porgono alla compagna, la quale va in brodo di giuggiole alla vista
del pacco ben confezionato. Approfittando dell’ottimo umore della
compagna, il maschio concentra le sue energie alla sua
attività preferita, pronto a darsela a… zampe appena la
sua amante si accorge che il regalo ricevuto è decisamente
finto.

Articoli correlati
Illumina il tuo Natale con noi!

LifeGate presenta le sue proposte per Natale 2014, un’occasione per scegliere regali sostenibili per l’ambiente e per il portafogli. E illuminare la festa più speciale dell’anno.

Natale regali hi-tech per tutti

“Cosa regalo per Natale?” La fatidica domanda, a meno di un mese dal 25 dicembre, riguarda ormai tutti, anche chi, ai regali, non vorrebbe proprio pensare. Ecco allora un po’ di idee “eco” per un Natale all’insegna dell’etica!