Il solare e l’economia globale

Edizioni ambiente. Il libro

L’alternativa al petrolio esiste già. Non ha alcun gap
tecnologico da colmare. Deve solo superare l’opposizione di chi
oggi controlla l’energia e ha ben poca voglia di rinunciare a tale
potere.
Le energie rinnovabili, il solare.

Dubbi? Hermann Scheer li scioglie, uno per uno, con l’ausilio di
grafici, di ricerche internazionali e di un linguaggio chiaro e
lampante.

Sono efficienti? “Se rendono inutili le reti di distribuzione e
di cablaggio, le installazioni di fotovoltaico hanno già un
costo-resa superiore a tutte le forme di energia
convenzionale”.
Costano? “Possono essere usate per abbattere i costi”.

E con le attuali multinazionali del petrolio, come la mettiamo?
“Il problema fondamentale delle società del settore dei
combustibili fossili è che la luce solare e il vento non
possono essere brevettati e venduti sotto licenza”.

Insomma, “l’energia pulita è una necessità
emotiva, etica e razionale. Rinunciare alla spinta che queste
esigenze possono produrre sarebbe assurdo”.
Un manifesto per tutte le energie rinnovabili, un inno alla prima
di loro: il sole.

L’autore.
Hermann Scheer è membro del Bundestag (il Parlamento
Federale tedesco), presidente di Eurosolar, Associazione Europea
per le Energie Rinnovabili e Direttore Generale del World Council
for Renewable Energies.
Il suo lavoro ha ottenuto diversi riconoscimenti di prestigio, come
il “Nobel Alternativo” nel 1999, il World Solar Prize nel 1988 e il
World Prize for BioEnergy nel 2000.

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…

Il fotovoltaico diventa solidale

Conergy, azienda tedesca con sede anche nel nostro Paese, ha realizzato un nuovo impianto fotovoltaico per la Yaowawit School and Lodge, la casa di accoglienza e di formazione gestita dall’organizzazione…

La Bp pagher

La Bp ha ammesso le sue colpe e ha deciso di mettere la parola fine ai negoziati con i delegati dell’amministrazione Obama. La società britannica si è dichiarata colpevole dell’intero…

Il sole in Val di Non produce elettricit

Un impianto da 511,20 kWp di potenza in grado di produrre più di 500 MW all’anno, arrivando a coprire più del 34% del fabbisogno energetico dello stabilimento di produzione della…