Il Sole

Il 16 febbraio del 2005 entrava ufficialmente in vigore il Protocollo di Kyoto. Il pi

La testata in questione è il Sole 24 ORE, a dimostrare,
una volta di più, che economia e ambiente possono
considerarsi due realtà connesse tra loro.

È la prima volta che in Italia un grande quotidiano
nazionale decide di intraprendere un’azione simile. Cosa
accadrà? In pratica le emissioni di CO2 legate al
ciclo di produzione del Sole 24 ORE di lunedì 16 e di una
settimana del sito web sono state compensate contribuendo alla
creazione e tutela di foreste in crescita in Italia e nel
mondo.

La resa a Impatto Zero® del quotidiano avviene
grazie ad Arval, società leader in Europa nel noleggio auto
a lungo termine e nella gestione delle flotte aziendali. Arval
è da sempre sensibile alle tematiche ambientali: nel 2005,
infatti, lancia il progetto Ecopolis che si concretizza nel 2008 in
Ecopolis Fleet, la soluzione di noleggio nata per limitare
l’impatto ambientale delle flotte aziendali e pensata per una
mobilità sostenibile, per il rispetto dell’ambiente e per la
sicurezza delle persone.

L’operazione congiunta Sole 24 ORE – Arval per festeggiare il
quarto anniversario del Protocollo di Kyoto acquista ancora
più valore se si pensa che la tiratura del lunedì
è la più alta della settimana, con circa 550.000
copie stampate.

L’edizione del 16 febbraio vedrà inoltre
l’approfondimento di alcuni, importanti temi: i gesti quotidiani
per ridurre il proprio impatto ambientale, l’indagine Istat su come
sono cambiate le emissioni di CO2 delle famiglie, le tasse
ambientali in Italia. Il sito web, inoltre, ospiterà un
video girato nel Parco del Ticino che parla dell’iniziativa.

Non solo: su ilsole24ore.com c’è anche la
possibilità, per chi lo desidera, di calcolare il proprio
impatto. Come? Con il calcolatore delle emissioni di CO2
che è fornito, naturalmente, da Impatto Zero®.

Articoli correlati