Il tempo necessario per il relax

Nella maggior parte dei casi, viene indicato l’ascolto della musica “relax” prima del verificarsi di un evento potenzialmente stressante

Nella maggior parte dei casi, viene indicato l’ascolto della musica
“relax” prima dell’addormentamento e prima del verificarsi di un
evento potenzialmente stressante (ad esempio un esame, un colloquio
o un meeting di lavoro, una prestazione sportiva, un incontro
sessuale, un lungo periodo di guida, un viaggio in treno o in
aereo, un conflitto affettivo).

L’ascolto della musica “active” è in genere raccomandato al
mattino, subito dopo il risveglio e durante la giornata, dopo aver
vissuto situazioni stressanti. La frequenza ed i tempi legati
all’ascolto dei due brani variano nel tempo, nelle prime due
settimane e dopo due – tre mesi.
I primi benefici si avvertono in molti casi dopo circa quindici
giorni. La durata totale della terapia varia da soggetto a
soggetto; dopo sei mesi, a seconda dei casi, è possibile
diradare la frequenza degli ascolti, oppure può venire
consigliata una seconda registrazione di entrambi i brani, con un
nuovo protocollo di ascolto.
Il tempo che intercorre tra la fase di rilevazione delle frequenze
e la consegna del CD è di due – tre giorni.

Articoli correlati