Il tetto fotovoltaico pi

I tetti di 18 edifici e di 7 pensiline adibite al parcheggio auto dell’Interporto di Padova, sono stati letteralmente ricoperti di pannelli di silicio. Moduli che saranno in grado di…

I tetti di 18 edifici e di 7 pensiline adibite al
parcheggio auto dell’Interporto di Padova, sono stati letteralmente
ricoperti di pannelli di silicio. Moduli che saranno in grado di
produrre energia sfruttando i raggi solari, energia elettrica pari
a 12,3 milioni di kW.

Un record, che pone questo impianto, realizzato da
Solon S.p.A., azienda italiana del
gruppo berlinese Solon SE, in cima al podio delle
installazioni più grandi d’Italia. La potenza
prodotta è tale che il “tetto” dell’Interporto di
Padova
potrà dare energia elettrica a circa 4.000
famiglie.

Vista panoramica
dell’impianto.

“Inaugurare l’impianto a pieno regime è un traguardo
importante – ha dichiarato Giuseppe D’Agostino, Presidente di
Interporto Solare S.r.l. – a nome di tutti i soci posso affermare
che siamo davvero soddisfatti per l’investimento, 50
milioni di euro
, ripagato dalle ottime prestazioni
dell’impianto che nei primi mesi ha già prodotto ben più
di quanto garantito da Solon”.

L’impianto visto
dall’alto.

Sfruttare le superfici altrimenti inutilizzabili
come i tetti di edifici e capannoni è il modo migliore per
produrre energia pulita. Numeri che, entro la fine
dell’anno, porteranno il nostro Paese al primo posto per potenza
fotovoltaica
installata: “Si tratta di un importante
esempio di sviluppo industriale sostenibile e proprio in questa
direzione è proiettato il futuro di Solon S.p.A. In più
sono stati utilizzati moduli a km 0, realizzati nel
nostro stabilimento di Carmignano di Brenta, vicino a Padova,
secondo un’ottica di produzione e consumo in loco”, ha dichiarato
Emiliano Pizzini l’Amministratore Delegato di Solon S.p.A.

A quando il prossimo record?

Articoli correlati