Il vento fa festa. Ne ha tutti i motivi

Il vento nel mondo Oltre 200 eventi in almeno 40 paesi: questo il bilancio delle attività previste per la giornata mondiale del vento, per promuovere l’energia eolica. Partecipano migliaia di…

Il vento nel mondo

Oltre 200 eventi in almeno 40 paesi: questo il bilancio delle
attività previste per la giornata mondiale del vento, per
promuovere l’energia eolica. Partecipano migliaia di persone in
tutto il mondo. Quest’anno è più importante
perché tra una settimana a Rio De Janeiro c’è la
conferenza Rio +20, in cui saranno definiti i nuovi obiettivi delle
energie pulite in tutto il mondo al 2030.

Attualmente l’energia eolica è diffusa in più di
75 paesi nel mondo e ben 21 di essi possono vantare oltre 1.000
megawatt installati; con il giusto supporto (perlopiù
politico), secondo l’Aper (Associazione italiana produttori
energie rinnovabili)
la produzione di energia eolica
potrebbe raddoppiare già entro il 2015, arrivando a fornire
dal 9 al 12% della richiesta globale di elettricità entro la
fine di questo decennio. In termini di riduzioni di emissioni
nocive, questo significherebbe 1,5 miliardi di tonnellate di CO2 in
meno. Ogni anno.

Il vento in Europa

Nel 2020 le rinnovabili supereranno il 20% dei consumi finali
di energia dell’Unione europea. Sarà l’eolico a crescere
più di tutti, dal 2% al 14,1% dei consumi totali di corrente
elettrica.

Il vento in Italia

Ad aprile il 6,4% della produzione elettrica italiana è
stata generata dal vento, secondo i dati Terna, con un picco di
produzione registrato il 5 dicembre 2011 di oltre il 9%. Nel 2011
in Italia l’eolico ha garantito oltre 10 terawattora di produzione
di energia pulita. Complessivamente sono 7.250 i megawatt
installati in sedici regioni e 450 Comuni.

Centinaia di manifestazioni si terranno in tutto il mondo e,
naturalmente, anche in Italia. Convegni, conferenze come quelle di
Roma al Senato e all’auditorium del Gse (Gestore servizi
energetici), ma soprattutto numerosi parchi eolici italiani saranno
aperti al pubblico in nove regioni per visite guidate.
Secondo un sondaggio presentato da Renato Mannheimer durante un
convegno Anev (Associazione nazionale energia
dal vento)
il 12 giugno, “oltre il 90% degli italiani
è a favore dell’eolico”.

Articoli correlati