Impariamo ad ascoltarci, il rilassamento

Vogliamo provare? Attraverso la visualizzazione mandiamo dei messaggi propositivi al nostro corpo.

Iniziamo con il rilassamento.

Mi stendo, braccia e gambe allungate, resto semplicemente qui, non ho nessun obbiettivo da raggiungere, nessuna domanda alla quale rispondere, solo ascoltarci.

Sento il mio corpo pesare verso la terra, sento il mio respiro farsi leggero, verso i cieli. Porto l’attenzione alle zone colpite da cellulite, ascolto e osservo, respiro.

rilassamento
Impariamo ad ascoltarci con il rilassamento © Kyle Ryan/Unsplash

Sento pesantezza alle gambe, come un ingorgo nel flusso. Vedo l’acqua, i capillari rotti e l’acqua che, come il fiume nei campi coltivati durante un alluvione, invade le cellule. Alcune sono ancora integre, altre, già colme, si rompono, altre ancora, distrutte da tempo sono ormai indurite, ammassate e come tronchi ostacolano il flusso dei liquidi negli altri vasi e propagano la distruzione.

Ora visualizzo il sole, un sole caldo nel mio petto, la sua luce e il suo calore diffondono sul paesaggio cellulare devastato. Il calore fa assorbire l’acqua in eccesso, la luce porta forza e nutrimento ai capillari che si consolidano, le cellule morte vengono trascinate a valle, quelle ancora integre vengono asciugate e riprendono a funzionare in armonia tra di loro. Il paesaggio è tranquillo, sano, la sensazione è di fluidità e benessere.

Respiro, ringrazio, concludo.

Articoli correlati