Impatto Zero, Yo Tengo un Sue

“Impatto Zero

Un reportage che testimonia l’opera vera, concreta, reale del
progetto Impatto
Zero
® in Costa Rica. Gli
alberi piantati e protetti, le aree perimetrate, le persone, i
volti dietro questo grande progetto.

L’esposizione è divisa in tre sezioni. La prima è
la sezione documentaristica-illustrativa che rappresenta il lavoro
in Costa Rica. L’altra, “il sogno”, sono sei suggestive immagini
che evocano il “sogno” e che ritraggono momenti e aspetti anche
surreali della vita costaricana. La terza, “volti”, ritrae le
persone incontrate dal fotografo durante il viaggio, sul luogo,
bambini, donne e uomini.

Nel corso degli ultimi 60 anni il Costa Rica ha avuto
gravi problemi di deforestazione, ma grazie all’adozione di
politiche di conservazione la situazione sta migliorando.
Ora il 27% del suo territorio è costituito da aree
protette.
LifeGate ha avviato nel 2003 un progetto di rigenerazione e
conservazione della foresta tropicale nella penisola di Nicoya sul
versante Pacifico del Costa Rica, nella Riserva “Karen
Mogensen”.
A compensazione delle emissioni di CO2 dei partecipanti al progetto
Impatto
Zero
®, oggi sono tutelati
già 1.000.000 mq di foresta in Riserva Karen Mogensen. A
partire dalla fine del 2004 è stato stilato l’accordo con il
Ministero dell’Ambiente del Costa Rica per la rigenerazione e
conservazione di ulteriori 919.800 mq di foresta in Riserva Amistad
Caribe, e all’interno della stessa area sono ora in corso altri 3
interventi per ulteriori 1.500.000 mq.
Con i partner scelti (Gev, Guardie Ecologiche Volontarie, e
l’Asociación Ecológica Paquera, Lepanto y
Cóbano che opera in Costa Rica per la conservazione
ambientale) gli interventi sono sempre condotti da personale
locale: si monitorano le specie a rischio, si eseguono studi
preliminari sulla biodiversità per capire quali essenze
piantare e come, sono implementate procedure antincendio e sono
coinvolte le scuole per diffondere educazione ambientale.
La qualità di questi interventi, supervisionati da Gev
italiane e dal Ministero dell’Ambiente del Costa Rica, è
stata tra l’altro riconosciuta a livello internazionale dal premio
“Aportes al Mejoramento de la Calidad de Vida” del governo
costaricano e del premio “Ford per la conservazione
dell’ambiente”.

Ogni nuova adesione a Impatto Zero® aggiunge un tassello di
foresta verde tutelata. L’incremento delle richieste e il successo
del progetto testimoniano la crescente sensibilità, da parte
anche di grandi aziende, per le problematiche ambientali.
Si è voluto rendere omaggio alla bellezza del Costa Rica e
documentare il valore del progetto, i luoghi, le cartine, le aree
protette, con una mostra fotografica, “Yo tengo un sueño”, a
Milano, al LifeGate Café. Mostra articolata in due percorsi:
“un progetto concreto”, esposizione-documentario sulle
attività con didascalie, e “il volto del Costa Rica”, con
tutti gli scatti di Luca Locatelli che fanno riscoprire la gioia di
compiere un gesto, qui, che contribuisce a salvare un mondo,
così lontano.
Sponsor della mostra è Sodexho Pass, già partner
Impatto Zero® per aver compensato l’impatto ambientale della
produzione e stampa di 38 milioni di buoni pasto, regalo e
incentivo, con la riqualificazione di circa 70.000 mq di foresta in
Costa Rica, e la litografia Gam Edit, che ha reso a Impatto
Zero® 26.000 kg di stampata. Per questo è parsa naturale
la decisione di rendere la mostra “Yo tengo un sueño” a
Impatto Zero®, tutelando un’ulteriore area di Riserva. Il
cerchio si chiude, in un abbraccio forte come un’idea e grande come
tutto il mondo.

A oggi, Impatto
Zero
® ha attuato interventi in Costa Rica per
una superficie pari a 3.420.000 mq, in totale.

Si ringraziano

A cura di

Articoli correlati
Salviamo i ciclisti

The Times ha lanciato la campagna in seguito a un grave incidente che ha coinvolto Mary Bowers (nella foto), una giovane giornalista. Ma i ciclisti britannici caduti sulle strade negli ultimi dieci anni, sono stati oltre 1.200. Così alcuni cittadini hanno deciso di chiedere alla politica di impegnarsi per salvare gli amanti della bicicletta. Nello