In onda, con Al Gore! (a Impatto Zero!)

Il pi

Si intitola ?Conversazione con Al Gore? il primo
programma televisivo a Impatto Zero
nel palinsesto
della pay-tv italiana: uno speciale della durata di 20 minuti circa
che va in onda su SKY Cinema Mania alle 20.30 del 3 aprile, con
repliche per tutto il mese sulle varie reti del network, fino al
22, data dell?Earth Day, ovvero la giornata internazionale della
terra che si celebra da 37 anni. Quest?anno ancora più
sentita grazie al successo e agli Oscar tributati ad Al Gore e

al suo documentario ?Una scomoda verità?
.

Nella lunga intervista l?ex vicepresidente Usa spiega le ragioni
della sua ormai trentennale campagna contro il
surriscaldamento del pianeta
, confluite in numerosi
libri e nello straordinario film che ha realizzato insieme al
giovane regista Davis Guggenheim: una allarmante denuncia
dell?emergenza ambientale che molto presto ci troveremo a
fronteggiare, montata come un avvincente (ma molto realistico)
disaster-movie.

Anche lo Speciale di Sky (realizzato da Michele Sancisi,
prodotto da Paola Rigamonti e montato da Semira Belkhir) segue una
trama un po? thriller, indagando sulle intenzioni del senatore
democratico americano: ciò che infatti molti si chiedono ora
è se
Al Gore
coglierà l?occasione di questa grande
popolarità ritrovata per ricandidarsi alle presidenziali del
2008, facendo concorrenza ad Hillary Clinton e Barack Obama.

Nell?intervista Gore non si sbottona su questo punto, ma tocca
svariati argomenti, tra cui anche le sue passioni cinematografiche,
le amicizie hollywoodiane con attori sensibili al problema come
Leonardo Di Caprio e Cameron Diaz, che quest?anno sono stati
orgogliosi di annunciare, insieme a lui, la prima Notte Oscar a
basso impatto ambientale.

Inoltre Gore anticipa le sue prossime iniziative: un nuovo
libro, una serie di concerti rock che si terranno in estate e una
Tivù, chiamata ?Current Tv?, che si propone di
democratizzare il rapporto tra media e pubblico raccogliendo nel
suo palinsesto molti contributi degli stessi utenti. E naturalmente
con un?anima tutta verde.

Redazione Ambiente

Articoli correlati

In onda, con Al Gore! (a Impatto Zero!)

Il pi

Si intitola ?Conversazione con Al Gore? il primo
programma televisivo a Impatto Zero
nel palinsesto
della pay-tv italiana: uno speciale della durata di 20 minuti circa
che va in onda su SKY Cinema Mania alle 20.30 del 3 aprile, con
repliche per tutto il mese sulle varie reti del network, fino al
22, data dell?Earth Day, ovvero la giornata internazionale della
terra che si celebra da 37 anni. Quest?anno ancora più
sentita grazie al successo e agli Oscar tributati ad Al Gore e

al suo documentario ?Una scomoda verità?
.

Nella lunga intervista l?ex vicepresidente Usa spiega le ragioni
della sua ormai trentennale campagna contro il
surriscaldamento del pianeta
, confluite in numerosi
libri e nello straordinario film che ha realizzato insieme al
giovane regista Davis Guggenheim: una allarmante denuncia
dell?emergenza ambientale che molto presto ci troveremo a
fronteggiare, montata come un avvincente (ma molto realistico)
disaster-movie.

Anche lo Speciale di Sky (realizzato da Michele Sancisi,
prodotto da Paola Rigamonti e montato da Semira Belkhir) segue una
trama un po? thriller, indagando sulle intenzioni del senatore
democratico americano: ciò che infatti molti si chiedono ora
è se
Al Gore
coglierà l?occasione di questa grande
popolarità ritrovata per ricandidarsi alle presidenziali del
2008, facendo concorrenza ad Hillary Clinton e Barack Obama.

Nell?intervista Gore non si sbottona su questo punto, ma tocca
svariati argomenti, tra cui anche le sue passioni cinematografiche,
le amicizie hollywoodiane con attori sensibili al problema come
Leonardo Di Caprio e Cameron Diaz, che quest?anno sono stati
orgogliosi di annunciare, insieme a lui, la prima Notte Oscar a
basso impatto ambientale.

Inoltre Gore anticipa le sue prossime iniziative: un nuovo
libro, una serie di concerti rock che si terranno in estate e una
Tivù, chiamata ?Current Tv?, che si propone di
democratizzare il rapporto tra media e pubblico raccogliendo nel
suo palinsesto molti contributi degli stessi utenti. E naturalmente
con un?anima tutta verde.

Redazione Ambiente

Articoli correlati