Insonnia in vista con l’arrivo della primavera

La primavera disturba il sonno. Tramonti ritardati e albe anticipate, infatti, potrebbero rovinare il sonno dei più sensibili, ce ne parla l’esperto

La primavera disturba il sonno.
Tramonti ritardati e albe anticipate, infatti, potrebbero rovinare
il sonno dei più sensili. Sono parole di Mario Giovanni
Terzano, responsabile del Centro di Medicina del sonno presso
l’istituto di Neurologia dell’università di Parma e
coordinatore del progetto “Morfeo dormiresano”promosso
dall’associazione italiana di medicina del sonno.
Ma, nello stesso tempo, rassicura l’esperto, che alle nostre
latitudini il problema del mal di primavera legato all’insonnia
è transitorio e si risolve senza problemi in breve
tempo.

Articoli correlati