Itinerando. La tua raccolta personale di appunti di viaggio

Un libro in fieri. Da costruire, da usare e riusare. Da condividere. Perché il viaggio lasci impronte non solo nelle nostre menti, ma anche sulle pagine.

Una guida nostra. Tutta nostra. Ideata, scritta e organizzata da
noi.
Un simpatico e originale accessorio alla guida tradizionale che
usiamo per informarci sui posti più belli da visitare, per
scoprire curiosità, usi e costumi delle mete delle nostre
vacanze.

Perdendosi nei vicoli delle città o nei sentieri dei
paesi capita talvolta di imbattersi in un posto favoloso non
segnalato dalle guide tradizionali, oppure segnalato en passant.
Quel suggestivo pub. Quel prato favoloso. Quella baia
incontaminata. Quella viuzza piccola, stretta magica.
Vi è capitato? Se sì, non credete allora che sarebbe
proprio bello creare anche una guida personale? Da riconsultare. Da
completare. Da passare all?amico, al fidanzato, al fratello. A
coloro con i quali vorremmo condividere emozioni che una guida
stampata in serie non suscita.

Fotografie, appunti, bigliettini da visita, post-it, dediche,
biglietti del tram, scontrini, adesivi. Ci sta tutto! Potrete fare
di questo libro ciò che vorrete. Riempirlo, gonfiarlo di
ricordi, di emozioni, di parole, di profumi.
Bello da avere. Bello da regalare. Perché il libro
arricchisca chi lo riceve, ma anche perché lui stesso
arricchisca il libro!
Un libro in fieri. Da costruire, da usare e riusare. Da
condividere.

Perché il viaggio lasci impronte non solo nelle nostre
menti, ma anche sulle pagine.
Verba volant, scripta manent. E le parole scritte dalla nostra
mano itinerante restano. Indelebili.

Silvia
Passini

Articoli correlati
Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.

Jorge Amado. Cibo da leggere

“Queste sciocche trovano puzzolente la cipolla: che ne sanno loro di aromi puri? A Vadinho piaceva mangiare la cipolla cruda, e il suo bacio sapeva di fuoco”. Jorge Amado – Dona Flor e i suoi due mariti.

Gatto. Il Ragdoll

Nasce negli anni ’60 in California (Usa). La sua totale fiducia nell’uomo lo porta a rilassarsi completamente e ad abbandonandosi proprio come una bambola di pezza (Rag-doll).