Join the Stream

Non solo risparmio idrico, ma anche attenzione alle emissioni generate dalle bottiglie di plastica, per festeggiare la Giornata Mondiale dell’Acqua 2012.

Dal recentissimo rapporto del World Water
Forum di Marsiglia, del resto, emerge che gli italiani nel 2011
hanno utilizzato ben 6 miliardi di bottiglie di plastica, un
esercito di derivati dal petrolio che hanno un grandissimo impatto
sull’ambiente, sia per quanto riguarda la produzione, che lo
smaltimento. LifeGate e Sodastream, per sensibilizzare i
consumatori verso uno stile di vita consapevole, lanciano la
campagna “Join the stream” che invita gli utenti a farsi parte
attiva del progetto di “liberazione dalle bottiglie di
plastica”.

Partner e co protagonisti dell’iniziativa sono Paola Maugeri, volto
femminile storico della musica in televisione e amata speaker
radiofonica, appassionata di ambiente e impegnata per la diffusione
di un’alimentazione consapevole, e Simone Molteni, Direttore
Scientifico di LifeGate.

Un ente di certificazione internazionale ha calcolato il carbon
footprint relativo al prodotto di punta dell’azienda, il Sodastream
Fizz, eletto Prodotto dell’Anno da 12.000 consumatori. Lo studio
scientifico ha portato alla quantificazione delle emissioni di CO2
eq generate dal gasatore nel suo intero ciclo di vita, per la
realizzazione di tre bevande: secondo i dati emersi, Sodastream
aiuta a ridurre la CO2 eq del 65% circa ogni qualvolta si prepara
una bevanda gasata anziché comprarne una. Questa percentuale
sale persino all’80% nel caso del solo consumo di acqua
frizzante.

“Secondo i dati forniti dall’ente di certificazione,” spiega Simone
Molteni, “i benefici ambientali di Sodastream sono evidenti: se
consumiamo due litri di acqua frizzante al giorno prodotta con
Sodastream Fizz, anziché quella comprata in negozio, avremo
un risparmio di circa 20 kg di CO2 eq, pari alle emissioni prodotte
da un’auto che percorre 130 km.”

Un calcolatore online, disponibile sul sito sodastream.it, consente ai
consumatori più sensibili di calcolare l’impatto ambientale
generato dal proprio consumo annuo di acqua e bevande e di
valorizzare la propria riduzione d’impatto grazie all’utilizzo di
Sodastream.

LifeGate sarà inoltre al fianco di Sodastream nella
promozione del progetto “The Cage”, che vedrà nei prossimi
mesi approdare in alcune piazze italiane una grande “gabbia”
riempita con circa 2000 fra bottiglie e lattine vuote (pari al
consumo medio annuo di una famiglia di 4 persone). Obiettivo:
sensibilizzare i cittadini e mostrare loro l’impatto che questi
rifiuti hanno sull’ambiente

Articoli correlati