Klimaenergy, la fiera per un’Italia sostenibile

Le statistiche lo confermano: anche in Italia la Green Economy è in significativa ascesa. Basti pensare che per il solo fotovoltaico, nel 2009, sono stati installati quasi 40mila impianti per…

Le statistiche lo confermano: anche in Italia la Green Economy
è in significativa ascesa. Basti pensare che per il solo
fotovoltaico, nel 2009, sono stati installati quasi 40mila impianti
per circa 724 MW di potenza (fonte GSE). E l’Alto Adige è
certamente la regione che ben rappresenta questa trend: ad oggi
è l’unica regione italiana a coprire oltre il 50% del
proprio fabbisogno energetico con fonti rinnovabili; e la Giunta
Provinciale è determinata a coprire il 100% del suo
fabbisogno entro il 2020.

La terza edizione di Klimaenergy si preannuncia quindi
particolarmente ricca, non solo pergli addetti ai lavori. Non solo
padiglioni espositivi, ma workshop e conferenze specializzate, tour
guidati e un convegno internazionale sulle rinnovabili. Verranno
così presentate tutte le tecnologie oggi disponibili: solare
termico, fotovoltaico, biomassa, biocarburanti, idroelettrico,
geotermico, celle a combustibile, eolico.

La Fiera vedrà anche la premiazione dei vincitori del
“Klimaenergy Award 2010”, concorso legato alla tutela
dell’ambiente. Potranno partecipare tutti i Comuni e le Province
italiane che abbiano promosso e finanziato progetti nel campo delle
rinnovabili e dell’efficienza energetica. Una giuria di esperti
valuterà i progetti sia in base al risparmio di CO2
prodotto, sia in base al valore ecologico ed economico e al grado
di innovazione.

Fiera Bolzano si candida così come portavoce di una
rinnovata cultura del vivere sostenibile. Grazie alle tre
manifestazioni “Klimahouse”, “Klimahouse Umbria” e “Klimaenergy”,
il polo fieristico rappresenta un punto d’incontro per architetti,
ingegneri, privati ed enti pubblici che desiderano prendere
coscienza sulle nuove soluzioni e sui vantaggi del risparmio
energetico in edilizia e delle fonti rinnovabili.

Articoli correlati