Pediatri in allarme

“Troppe proteine nei primi due anni predisporrebbero all’obesità” dicono i pediatri.

L’allarme dei pediatri . Al primo posto in Europa, insieme a Grecia, nella classifica
negativa del maggior numero di bambini sovrappeso e obesi: il 36%
all’età di 8 anni; all’ ultimo posto la Finlandia col 13%.
Ma l’errore dietetico inizia subito, dal primo anno di vita, quando
ai bambini italiani viene somministrata in media una dieta
iperproteica, con 5 grammi di proteine per chilo di peso, contro
gli 1,8 raccomandati. A lanciare l’allarme due ricercatrici:
Margherita Caroli, delegata italiana nella task force europea
dell’OMS per il controllo dell’obesità in età
pediatrica, nonché responsabile scientifica di un progetto
di sorveglianza nutrizionale chiesta dal ministero della Salute, e
Silvia Scaglioni dell’Ospedale san Paolo di Milano, impegnata nel
progetto Chopin per dimostrare che troppe proteine sono un grave
fattore di rischio per l’obesità.

“Non c’é ancora la certezza matematica – affermano le
ricercatrici – ma esiste il grave sospetto che a predisporre al
sovrappeso e all’obesità sia un’alimentazione iperproteica
nei primi due anni di vita. E i bambini italiani, ancora una volta
si distinguono, in Europa, per questa caratteristica: contro la
raccomandazione di 1,8 grammi di proteine per chilo di peso a
pasto, nel primo anno di vita, i bambini italiani ne ricevono in
media 5 grammi, mentre la media europea oscilla fra i 3 e i 4…”.
(ANSA)

Articoli correlati