L’Altra Medicina, le terapie non convenzionali

La diffusione delle Terapie Non Convenzionali (TNC) sembra in notevole aumento nel mondo occidentale.

Le statistiche indicano che
oltre il 25 per cento della popolazione europea avrebbe fatto
ricorso almeno una volta, nell’arco di un anno, ad un tipo di
terapia non convenzionale. In Italia il fenomeno, diversamente da
quanto accade in altri paesi industrializzati, è
relativamente recente e molto più contenuto, ma comincia a
crescere e a diffondersi tra fasce importanti di popolazione. Nel
1999 gli Italiani che hanno dichiarato di aver utilizzato metodi di
cura non convenzionali, nei tre anni precedenti l’intervista, sono
circa 9 milioni, pari al 15,6 per cento della popolazione (sempre
secondo le statistiche, quasi un italiano su due, oggi, compra
biologico e uno su quattro si cura con la medicina
alternativa).

Gli individui che si rivolgono alle Terapie Non Convenzionali sono
più donne che uomini, la fascia di popolazione più
istruita concentrata al nord Italia.
Il livello di soddisfazione di chi ha sperimentato le terapie non
convenzionali è elevato: quasi il 70 per cento di coloro i
quali hanno fatto uso dei diversi approcci terapeutici dichiara di
averne avuto dei benefici, il 17,7 per cento dichiara di aver avuto
benefici solo parziali e soltanto il 3,3 per cento ritiene di non
avere avuto alcun beneficio.

Il benessere globale, raggiunto in modo non invasivo e cruento,
è una tematica che sta sempre più ottenendo il favore
della pubblico e che presenta un numero crescente di interessati e
adepti. Thomas Edison affermava che “Il medico del futuro non
somministrerà medicine, ma coinvolgerà il paziente
nella cura della struttura e delle funzioni dell’organismo umano,
nell’alimentazione, nelle cause e nella prevenzione delle
malattie”. Questo è proprio ciò che mette in pratica
la medicina olistica, ovvero la medicina del tutto, che considera
l’essere umano come un insieme non separato di
corpo-psiche-spirito. Su questo concetto di unità si basano
tutte le medicine non convenzionali.

  • L’altra medicina
    in Italia

    La controversa situazione italiana per quanto riguarda
    l’accettazione delle medicine (o terapie) non convenzionali
    è quanto mai esasperante.

  • Servizio Sanitario
    Nazionale

    Il Piano sanitario nazionale, a proposito delle Terapie Non
    Convenzionali, indica una serie di punti da prendere in
    considerazione.
a cura di
Marina Ricci
 

Articoli correlati