L’ambasciata verde di Brasilia

405 pannelli fotovoltaici installati sul tetto dell’Ambasciata, 86 MWh di energia prodotta, 7,6 tonnellate di CO2 evitate ogni anno. Sono i numeri del progetto Ambasciata verde

405 pannelli fotovoltaici installati sul tetto dell’Ambasciata, 86 MWh di energia prodotta, 7,6 tonnellate di CO2 evitate ogni anno. Sono i numeri del progetto Ambasciata verde inaugurato a febbraio ed ora entrato nella seconda fase grazie alla visita del ministro dell’Ambiente Clini, in missione per preparare la Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile di giugno, Rio+20.

L'Ambasciata d'Italia a Brasilia
L’Ambasciata d’Italia a Brasilia: grazie agli investimenti fatti può ora essere considerata “un’ambasciata verde”

La sede diplomatica è stata disegnata dall’architetto Pierluigi Nervi su iniziativa dell’ambasciatore Gherardo La Francesca e prevede, oltre all’installazione dei pannelli (grazie a Enel green power), anche la realizzazione di un impianto di fitodepurazione delle acque nere, in grado di trasformarle in acqua potabile. Una soluzione che permetterà all’Ambasciata di scollegarsi dalla rete fognaria della capitale. L’energia immessa nella rete dai moduli solari nelle ore diurne, invece, consente di ricevere elettricità gratuita dalla Centrale elettrica di Brasilia (Ceb) durante la notte.

L’esperimento pilota rientra nella strategia ambientale ideata dal ministero degli Affari Esteri e denominata Farnesina verde. Questa prevede interventi, sempre nel settore acqua ed energia, anche in altre sedi diplomatiche sparse in giro per il mondo. La prossima ambasciata verde sarà quella cinese.

Articoli correlati
7 città del futuro

Città e territori intelligenti. Comunicazioni tra edificio ed edificio, tra macchina e macchina, con gli uomini, tra gli uomini. Ecosistemi interdipendenti interconnessi. Un network di persone e cose che hanno un linguaggio comune.

Nasce la prima collana solare

Un “Rinascimento dell’energia” in mostra a Vicenza. Dopo un concorso per selezionare le migliori soluzioni, i migliori progetti e i prodotti tecnologici “eleganti e sostenibili”.

Anche Parah sceglie il sole

Produce già energia rinnovabile l’impianto fotovoltaico inaugurato pochi giorni fa a Gallarate, sede di Parah Spa, realtà conosciuta a livello internazionale nel mondo della moda per la produzione di costumi…

Fotovoltaico integrato. Ad Ancona

L’integrazione architettonica del fotovoltaico nell’edilizia è la strada che il settore ha intrapreso per evolvere e migliorare sia dal punto di vista dell’estetica che delle prestazieni. Lo si è visto…