L’auto elettrica piace(rebbe) agli italiani

Un interesse documentato dal sondaggio condotto da SWG al Motor Show di Bologna, appuntamento tradizionale per gli appassionati di motori, che quest’anno ha dedicato ampio spazio alle auto elettriche.

L’80% degli intervistati nel sondaggio SWG presentato al Motor Show
di Bologna 2010 si è detto interessato all’acquisto di
un’auto elettrica, a patto che i prezzi di queste ultime siano
equiparabili a quelli delle auto “tradizionali”, abbordabili.

Il 59% ritiene che chi possiede un veicolo ecologico debba avere
diritto a esenzioni delle tasse, che, sempre secondo il campione,
andrebbero al contrario aumentate a chi inquina, rendendo inoltre
obbligatorio l’utilizzo di mezzi non inquinanti per i centri
storici delle città.

Secondo il 48% degli intervistati i centri storici della
città andrebbero riservati ai mezzi elettrici, ma l’ostacolo
maggiore ad un ulteriore diffusione dei mezzi a zero emissioni
è rappresentato dai costi (ritenuti ancora troppo elevati) e
dalla scarsa presenza di infrastrutture.

Per quanto riguarda invece le infrastrutture, dal sondaggio emerge
una forte attenzione per i sistemi di ricarica degli stessi veicoli
elettrici: il 43% dei cittadini intervistati vorrebbe un
distributore ogni 5 km, mentre il 44% lo vorrebbe al massimo ogni
15 km. Uno spunto interessante giunge anche per quanto riguarda
l’attenzione alla tutela dell’ambiente: il 68 % la ritiene infatti
una delle priorità da affrontare.

Articoli correlati