L’eco-cenone

Ecco qualche breve suggerimento per un cenone di Capodanno “eco”. Per iniziare l’anno nuovo rispettando l’ambiente davvero, non solo coi buoni propositi.

1- Preparare un menù vegetariano.
Accontentare anche i palati più difficili rinunciando alla
carne si può, basta un po’ di creatività in
cucina.

2- Scegliere prodotti biologici o provenienti dal mercato
equo-solidale.
Naturalmente, meglio se si tratta prodotti italiani (non esotici) e
di stagione. Hanno un impatto minore sull’ambiente.

3- Un cenone senza spumante da stappare a mezzanotte, non
è un vero cenone.
Ancora una volta, è meglio scegliere quelli italiani e
bio.

4- Indossare abiti “cruelty free”.
Si possono prediligere la lana e la seta ottenute in modo etico, i
tessuti naturali, il velluto e la ciniglia colorati in modo
“eco”.

5- Non mancano gli accessori “eco”!
Adesso esistono anche scarpe, cinture e borsette “hi-tech”,
eleganti ed ecologiche allo stesso tempo.

6- Illuminare la stanza con tante, coloratissime candele (meglio
se in cera naturale).
Aiutano a creare l’atmosfera di festa, una volta esaurite non
inquinano e non consumano elettricità.

7- In alternativa usare lampadine a basso consumo.
Dovrebbero essere usate sempre nelle nostre case! Consumano l’80%
in meno delle lampadine a incandescenza e durano 10 volte di
più.

8- Se gli invitati non sono molti, apparecchiare la tavola con
piatti, posate e bicchieri “veri”.
Sono forse più noiosi da lavare, una volta finito il cenone,
ma inquinano sicuramente meno di quelli in pvc, non
riciclabili.

9- Se gli invitati sono tanti, si possono usare piattini,
bicchieri e posate usa e getta ecocompatibili in legno. Costano un
po’ di più, ma rispettano l’ambiente!

10- Per i segnaposti, potete usare cartoncino riciclato.
Da gettare nel bidoncino della carta, naturalmente, una volta
terminato il cenone…

Articoli correlati