Anidride carbonica e allergie al polline

È stato calcolato che molte piante cresciute in un’atmosfera in cui il livello di anidride carbonica è raddoppiato negli ultimi cinquant’anni

L’allarme viene da un gruppo di ricercatori del Center for Health
and Global Environment della Harvard University.
È stato calcolato che molte piante cresciute in un’atmosfera
in cui il livello di anidride carbonica è raddoppiato negli
ultimi cinquant’anni, ne producono il sessantuno per cento in
più.

La situazione del nostro pianeta non è rassicurante: la
temperatura aumenta, e conseguentemente cresce il livello di
anidride carbonica nell’atmosfera insieme alla produzione di
polline, l’elemento sessuale indispensabile per la continuazione
della specie delle piante.
“Sono gli effetti collaterali dell’incremento di anidride
carbonica, con il conseguente impatto sul riscaldamento globale e
sul ciclo delle acque. E bisogna prenderli molto sul serio”, dice
Paul Epstein, direttore del centro.

Articoli correlati