L’equilibrio si crea con i colori

Se ogni colore rappresenta una qualit

Così come esistono le quattro stagioni, i quattro elementi e
le quattro direzioni sulla bussola, il giallo, il rosso, il blu e
il verde sono i simboli di qualità interiori. Max
Lüscher, psicologo svizzero, celebre per il suo “Test dei
colori”, ha ideato un metodo per conoscersi meglio basandosi sui
quattro colori fondamentali.

A ciascun colore corrisponde una dimensione psicologica: il giallo
alla libertà, il rosso alla sicurezza di sé, il blu
alla soddisfazione e il verde all’autostima.

Secondo Lüscher, è possibile distinguere due categorie
di persone: quelle a “quattro colori”, che si realizzano in modo
armonico in tutte e quattro le aree, e gli altri.
Gli “altri” sono tutti quelli che devono ancora integrare con le
qualità mancanti la proprio esistenza e disperdono gran
parte delle proprie energie in laboriose tattiche, spesso
inefficaci, per modificare le situazioni indesiderate.

Quando ci accorgiamo di trovarci in difficoltà, il primo
passo per ritrovare l’equilibrio è quello di chiedersi quale
colore manca:

  • Con il giallo la persona sviluppa l’indipendenza, il senso di
    responsabilità, la capacità di percepire le
    possibilità offerte e di approfondire i rapporti.
  • Con il rosso si prepara alla lotta e alla sfida ma, conoscendo
    le proprie risorse, sa scegliere in quali imprese lanciarsi senza
    chiedersi troppo o troppo poco.
  • Con il blu trova soddisfazione in ciò che la vita le
    offre, è sicura dei propri bisogni e riesce a non farsene
    condizionare.
  • E, infine, con il verde, conquista più fiducia in
    sé, senza sopravvalutarsi e senza sentirsi insicura.

E tu, con quale colore potresti arricchire di più la tua
vita?

Gabriela
Manzella

Articoli correlati