L’era dell’idrogeno – Energia di un pianeta pi

Franco Muzzio Editore

Il XXI secolo vedrà il declino del petrolio come fonte
energetica principale.
A livello internazionale esistono diverse valutazioni, ma anche
quelle più ottimistiche prevedono che si raggiunga il
massimo della produzione del petrolio non oltre il 2020.
Da quel momento la domanda supererà l’offerta, ma i prezzi
avranno già iniziato la loro crescita.
E’ dunque necessario cambiare rotta, verso un uso più pulito
ed efficiente delle fonti fossili, promuovere il risparmio
energetico e puntare sulle fonti rinnovabili.
Per quanti progressi si possano prevedere in questo campo, le fonti
rinnovabili – sole, vento, biomasse, geotermia, onde e maree – sono
di per se stesse intermittenti.
Non esistono giacimenti di idrogeno direttamente utilizzabili:
l’idrogeno va, quindi, prodotto a partire sia da fonti fossili –
gas, carbone, petrolio – sia, e soprattutto, da quelle rinnovabili,
che sono più pulite.
Nessuna fonte potrà sostituire il petrolio, ma si
potrà puntare a trasformare l’elettricità e il calore
che questa generano per produrre idrogeno a partire dall’acqua.

Questo volume presenta molte informazioni e dati sulle tecnologie
per la produzione dell’idrogeno e sui suoi numerosi possibili
impieghi.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…