L’evoluzione a fumetto

Tutto evolve. Muta. Cambia nel corso del tempo. Dalle specie animali e vegetali alle nostre conoscenze, da un singolo festival al concetto di “cosa sia” arte a quello di “cosa sia” letteratura. Il Festival Internazionale del Fumetto, del Gioco e dell’Illustrazione parla proprio di questo.

Tutto evolve. Muta. Cambia nel corso del tempo. Dalle specie
animali e vegetali alle nostre conoscenze, da un singolo festival
al concetto di “cosa sia” arte a quello di “cosa sia” letteratura.
Il Festival Internazionale del Fumetto, del Gioco e
dell’Illustrazione parla proprio di questo.

“L’evoluzione della specie” è dunque il sottotitolo del
manifesto affidato ai due artisti Rick Berry e Phil Hale, che
prende spunto dalle celebrazioni per il bicentenario dalla nascita
di Charles Darwin, il padre della teoria evoluzionista, illustrando
il tema dell’evento.

In 43 edizioni il Lucca Comics&Games è cresciuto non
poco, trasformandosi da piccola mostra mercato di scambio per
collezionisti a vero e proprio festival, che in quattro giorni vede
concentrato tutto il mondo che gravita intorno al fumetto, al
gioco, all?illustrazione e al cinema d?animazione. A dimostrazione
che anche il modo di comunicare cambia e che spesso il fumetto
è da considerare oggi come sinonimo di letteratura
illustrata di buon livello e non come un semplice genere di puro
intrattenimento.

Tante le possibilità per divertirsi e riflettere: dalla
nuovissima rassegna Teatro e Comics, che ospiterà una
performance unica con Leo Ortolani e Stefano Bollani, alle
Ruolimpiadi, il campionato di giochi di ruolo, alle mostre dedicate
ai più piccoli, tra cui “Stelle Nascoste – Galileo e
L’Universo”, realizzata con il patrocinio di Unesco e IAU
(International Astronomical Union) e nata per permettere al Lucca
Comics&Games di festeggiare l’Anno Mondiale dell’Astronomia.

Per saperne di più, www.luccacomicsandgames.com

Chiara Boracchi

Articoli correlati
Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.