L’infanzia giocata

L’Organizzazione Mondiale di Sanit

L’incontro dei ministri europei si svolgerà a Budapest
tra il 23 e il 25 giugno. Dovrebbero essere prese delle decisioni
politiche rivolte a migliorare l’ambiente e renderlo più
sicuro e più sano specificatamente per i bambini. Alla fine
della conferenza verrà redatta una dichiarazione con un
piano di azione per l’Europa.

Mentre si spende sempre di più per i bambini in giochi,
vestiti e studi, altri bisogni vitali sono diventati un vero lusso:
aria pulita e mobilità. L’ambiente esterno alla casa e alla
scuola è spesso tale che o per inquinamento o per pericolo
di traffico i bambini si trovano letteralmente imprigionati non
avendo alcuna possibilità di uscire all’aperto
spontaneamente. Le statistiche europee mostrano che ogni 10’000
bambini, 2,7 tra 0 e 4 anni muoiono a causa dello smog, 1,9 a causa
dell’inquinamento indoor, 3,1 in incidenti stradali (tra 0 e 19
anni). Complessivamente un terzo dei bambini che muoiono in Europa
vengono uccisi dagli effetti di una forma di inquinamento. Nei
paesi dell’Est la situazione è più drammatica che nel
resto dell’Europa dove misure antiinquinamento sono state prese
molto prima e hanno avuto il loro effetto.

Sulla base di questa situazione verterà l’incontro dei
ministri europei.

Rita
Imwinkelried

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…