La carta da una parte, la plastica dall’altra. Scopriamo dove vanno a finire

Lo scopriamo in questi giorni: le riciclerie di tutta Italia aprono al pubblico, al via Riciclo Aperto di Comieco.

Oltre 100 impianti dedicati al riciclo della carta aprono i loro
cancelli, in tutta Italia, per faqr vedere come funziona la
raccolta differenziata. E’ possibile prenotare la visita guidata e
gratuita in un impianto per il riciclo di questo materiale e
scoprire le tecniche e modalità con cui carta, cartone e
cartoncino raccolti ritornano a vivere.
Per prenotare chiamare i numeri 06 809144217/8/9 oppure visitare
www.ricicloaperto.org.

Riciclo Aperto è promosso da Comieco – Consorzio
Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica –
in collaborazione con Assocarta, Assografici e Coop. Un’occasione
unica per conoscere il destino delle migliaia di tonnellate di
carta, cartone e cartoncino che ogni giorno vengono destinate al
riciclo.

Riciclo Aperto è l’appuntamento annuale più
importante di Comieco, i cui numeri sono cresciuti nel corso degli
anni: basti pensare che dai 10.000 visitatori e circa 50 impianti
coinvolti nella prima edizione s’è passati alle 20.000
presenze e 90 impianti dell’edizione 2004.

Quest’anno si prevedono più di 30.000 visitatori che
verranno accolti negli oltre 100 impianti coinvolti e che hanno
già visitato il tendone itinerante di Riciclo Aperto
Incittà.

Differenziare carta e cartone è un semplice gesto
quotidiano che dà ottimi risultati: nel primo semestre 2005
si registra già un incremento del 10% a livello nazionale
rispetto al 2004 e la previsione annuale supera abbondantemente i 2
milioni di tonnellate complessive raccolte in tutto il Paese. Nello
specifico, ogni italiano ha raccolto in media oltre 35 Kg di carta
e cartone: un dato che conferma la tendenza positiva in atto in
questo settore.

È proprio grazie ad iniziative come questa che in Italia
la raccolta differenziata di carta e cartone registra un decisivo
incremento:

· Sud: crescita del 18%
· Centro: + 10,5%
· Nord: + 7%

Le regioni più virtuose sono Abruzzo, Sicilia e Lazio –
in media oltre il 20% in più rispetto all’anno precedente –
e la classifica prosegue con Puglia, Calabria e Piemonte.
In valore assoluto, la Lombardia si conferma la regione che offre
il maggior contributo alla raccolta di carta e cartone in Italia:
l’incremento rispetto al 2004 è del 2,5% ma i quantitativi
raccolti sono imponenti (175.150 tonnellate contro le 171.095 del
2004).

Davide Sicolo,
Martina D’Aguanno

Articoli correlati