La cucina a impatto (quasi) zero

Una cucina che nobilita scarti e avanzi, elevandoli al rango di basi per gustosissime ricette. Tutta un’altra storia per gli ingredienti che fino a ieri erano ai bordi dei nostri piatti!

Bucce di verdure, bucce di frutta, gambi di asparagi, baccelli di piselli. La parte bianca dell’anguria. Lische di pesce. Croste di formaggio. Le foglie verdi del sedano. Siamo abituati a considerarli scarti, avanzi. Quando mangiamo li accantoniamo sul bordo del piatto.

 

Bene, lasciamoci l’abitudine alle spalle, perché in questo libro scopriremo un’altra storia. La storia di ricette che usano ingredienti solitamente non considerati degni di essere portati sulle nostre tavole. Per consuetudine, noia, pigrizia. Per abitudine, comodità, tradizione. Pronti a fare tabula rasa delle vecchie credenze? Vedrete, sarà vantaggioso per le vostre tavole… e per i vostri portafogli!

 

Nel libro La cucina a impatto (quasi) zero ci sono informazioni per una cucina più sostenibile, più rispettosa dell’ambiente e anche dei palati. Troverete sapori genuini, che recuperano (letteralmente) tutta la bontà che i cibi naturali offrono. Un nuovo modo di mangiare e di cucinare. Particolare attenzione è dedicata anche alla cottura. In queste storie-ricette si cerca sempre di avere un occhio di riguardo rispetto a come vengono cotti i cibi, cercando di sprecare la minor quantità di energia.

 

A una prima parte teorica, con consigli su ingredienti, spesa e cotture, segue una seconda parte più pratica, con ricette suddivise per stagioni, per scegliere sempre gli ingredienti giusti, che la natura vuole offrirci al momento adatto. All’interno delle stagioni, suddivisioni per alimenti per orientarsi meglio e perché no, per scoprire che cosa diventerà l’ingrediente preferito.

 

Un libro pensato nel rispetto dell’ambiente, non solo per le gustose ricette che contiene, basate su buone idee che recuperano scarti e avanzi e li nobilitano al rango di ingredienti veri e propri di gustose ricette. Ma anche per come si propone come prodotto finale, perché questo libro è a Impatto Zero®: le emissioni di CO2 generate sono state compensate contribuendo alla creazione e alla tutela di foreste in crescita.

 

Per scoprire che anche gli ingredienti che fino a ieri buttavamo letteralmente in spazzatura, sono degni di raccontare delle storie. Delle buone storie. Ai nostri palati. Un libro originale, pieno di ricette sfiziose. Sfogliandolo, vi verrà subito in mente… che cosa avreste potuto fare con ciò che fino a ieri avete buttato…

Articoli correlati
Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.