La cucina delle Janas

State per andare in vacanza in Sardegna? Bene, questo libro fa per voi. Si dice che le janas vestano di rosso, amino indossare collane di corallo e oro e che per proteggere la loro pelle bianca e delicatissima si spostino solo di notte. Sono piccine e vivono in caverne piene di ori e pietre preziose.

Sono delle creature magiche, misteriose, delle fatine che vivono a stretto contatto con la natura e la terra e detengono saperi e conoscenze antichi. Forse le incontrerete, chissà. Si dice che le janas vestano di rosso, amino indossare collane di corallo e oro e che per proteggere la loro pelle bianca e delicatissima si spostino solo di notte. Sono piccine e vivono in caverne piene di ori e pietre preziose. Conoscono bene gli uomini, sanno discernere quelli buoni da quelli cattivi; un tempo vivevano in sintonia con loro, ma quando qualcuno, spinto da avidità, decise di rubare i loro tesori, l’idillio si ruppe e le janas si ritirarono a vita separata.

Non leggeremo esattamente la loro storia: l’autrice – appassionata foodstylist e foodblogger, magica, perché nel suo cognome ‘De-iana’ si nasconde una delle nostre fatine – ha voluto dedicare a loro, le sapienti conoscitrici della terra questo curioso libro e ha voluto che l’attenzione si concentrasse sulle erbe selvatiche, che queste creature magiche conoscevano bene. Troverete ventitre erbe, quelle suggerite dalle fatine e utilizzate in diverse ricette: primi, carni, pesce, verdure, dolci, marmellate, sciroppi e liquori. Non è un libro di ricette, non è un trattato di fitoterapia, non è un libro di leggende sarde, eppure è un po’ di tutto questo. Del resto, si sa, nei piatti migliori gli ingredienti sono vari, ben e dosati e miscelati e questo sembra essere un buon esempio.

Shhh! L’avete sentita? “Quell’erba lì sulla riva del fiume, aggiungila nella minestra di stasera!”, è una jana che vi sta dando dei suggerimenti. Non l’avete sentita? Questo libro vi verrà in aiuto: troverete alcuni spunti per conoscere le erbe di campo, quelle che magari fino a ieri avete considerato erbaccia e che da domani potranno essere un ingrediente magico (è il caso di dirlo) per i vostri piatti e la vostra salute!

Articoli correlati
Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.