Rimedi naturali

La forza degli aromi

Diversi sono i metodi per beneficiare degli aromi . Con il loro profumo curano svariati tipi di disturbi fisici e emotivi.

L’aromaterapia è parente stretta della fitoterapia, le due discipline si compensano molto bene e danno ottimi risultati se applicate insieme. Preziosi per l’uomo, gli oli essenziali, ricavati naturalmente dalle piante, oltre al piacere del loro profumo curano tutti i tipi di disturbi fisici e emotivi.

Diversi sono i metodi per beneficiare degli aromi.

Uso esterno degli aromi

Gli aromi si possono usare per profumare un ambiente (pot-pourri, diffusore aromaterapico, incenso, candele, ecc..), profumare se stessi (mezza goccia sui polsi e le braccia oppure mettere due gocce su un fazzoletto da annusare in qualsiasi momento), suffumigi ( 2-3 gocce di olio essenziale nell’acqua bollente), bagno (5-6 gocce nell’acqua), ideali anche per il massaggio.

Uso interno degli aromi

In cucina, per preparare le pietanze o direttamente su una zolletta di zucchero o un cucchiaino di miele (una goccia senza esagerare), sempre con cautela, data l’alta concentrazione di principi attivi contenuti negli oli essenziali. Prima di assumerli è bene conoscere le controindicazioni, assicurarsi che siano naturali e che non abbiano effetti allergenici sulla persona. La regola è attenersi sempre ai consigli e alle dosi suggerite dagli esperti.

Menta piperita

Con il suo aroma stimolante, aiuta a riordinare le energie vitali, dona fiducia, capacità di vedere meglio se stessi aumentando l’attenzione. E’ indicata in caso di indigestione, nausea, mal di mare, mal d’auto o mal d’aria, oltre che malattie da raffreddamento. Una goccia su una zolletta di zucchero o su un cucchiaino di miele 3 volte al giorno è utile in particolare per la febbre, stanchezza e pressione bassa.

Ginepro

Il ginepro ha azione tonica, depurativa, antisettica, diuretica, rinforza e purifica la mente. Si usa per contrastare le ritenzioni di liquidi, è un valido rimedio contro la cellulite, i problemi circolatori, i disturbi digestivi, i dolori reumatici e la stanchezza muscolare. Valido stimolante della digestione, l’olio essenziale di ginepro è un antifermentativo intestinale, un espettorante e un sedativo della tosse. Una goccia su una zolletta di zucchero o su un cucchiaino di miele per 2 volte al giorno è un rimedio per stimolare la diuresi e la circolazione. Sconsigliato a chi ha problemi di reni e alle donne in gravidanza.

Legno di rosa

Il legno di rosa ha un’azione armonizzante, tonificante, antisettica, ipotensiva, antidepressiva, afrodisiaca. Tonico per il sistema neurovegetativo, aiuta in caso di affaticamento nervoso, nervosismo, depressione nervosa rafforzando la resistenza e la perseveranza. Il suo aroma è calmante e antistress, indicato in caso di tristezza, ansia, mal di testa e nausea. Si consiglia l’uso esterno.

Patchouli

Dal patchouli si possono estrarre aromi dagli effetti afrodisiaci
Dal patchouli si possono estrarre aromi dagli effetti afrodisiaci

Il patchouli ha un’azione antisettica, antidepressiva, afrodisiaca, tonica, diuretica, astringente. Potente profumo sensuale, è indicato in caso di esaurimento nervoso, disturbi da stress, depressione, problemi alla pelle (acne, eczema), frigidità. Si consiglia l’uso esterno.

Rosmarino

Il rosmarino ha un’azione tonificante sul cervello, fegato, stomaco, vie biliari, capelli e nervi. Stimolante efficace di energia, è indicato in caso di astenia, dolori reumatici e articolari, disturbi delle vie respiratorie, emicrania, problemi di memoria, caduta di capelli, insufficienza circolatoria. Mettere una goccia su una zolletta di zucchero si ottiene una stimolazione generale dell’organismo: in particolare effetti benefici si hanno sulla sfera della pressione arteriosa (alza la pressione troppo bassa).

Timo

Il timo ha un’azione stimolante e tonificante su nervi e sistema immunitario, potente antibatterico e antifungino. Indicato in caso di infezioni alle vie respiratorie, del tratto intestinale e degli organi urinari, influenza, disturbi nervosi, pertosse, dolori reumatici, anemia. Riattiva la circolazione ed è impiegato in unguenti per dolori muscolari ed articolari, inoltre infonde coraggio ed aiuta a calmare le ansie e le preoccupazioni. Controindicato in caso di gastrite, ulcera e dermatiti. In tutti gli altri casi deve essere diluito altrimenti causa arrossamenti e irritazioni alle pelli sensibili.

Articoli correlati